Cra, crescono i contagi da Covid A Carpi 65 positivi, salgono a 25 a Guiglia

CARPI Salgono da 42 a 65 - 30 fra gli operatori e 35 tra gli anziani - i contagi complessivi alla casa di riposo “Il Quadrifoglio” di Carpi e diventano 25 (di cui 19 ospiti) quelli di “Villa Paolina” a Guiglia.

Gaetano De Vinco, presidente di Domus, che gestisce la struttura carpigiana, dichiara che la scorsa settimana, alla notizia della positività di un operatore al Covid, sono stati adottati tutti i protocolli necessari a tracciare e isolare i contatti.

L'amministrazione comunale poi, esprime grande preoccupazione e «rinnova al gestore e all’Ausl la richiesta di fare tutto il possibile per gestire l'emergenza sanitaria e consentire la continuità dell'assistenza. Appena informata del primo caso di positività, la Giunta ha chiesto alla cooperativa Domus, che gestisce la struttura di proprietà comunale, di mettere in campo tutti i protocolli sanitari previsti, ricevendo ampie rassicurazioni in tal senso». «In particolare - conferma il Comune - la Domus ha riferito di avere subito, insieme all'Ausl, avviato le indagini epidemiologiche tra operatori e ospiti, di aver attivato il supporto del geriatra e ottenuto un supporto infermieristico da parte dell'Ausl; inoltre è stato riattivato il percorso di formazione a distanza degli operatori, è stata prevista l'attivazione del monitoraggio dei pazienti con telemedicina e si è svolta la visita degli infettivologi e degli igienisti per supportare le attività.

Sempre a garanzia della sicurezza di pazienti e operatori sono state sospese tutte le visite dei famigliari e le attività di gruppo, e sono stati posti in isolamento sia gli operatori sia gli utenti entrati in contatto col positivo. La copertura dei turni di lavoro è assicurata spostando personale da altre strutture. È stato, inoltre, chiesto all'Ausl ulteriore supporto di personale per garantire adeguata sorveglianza degli ospiti». —

S.A.
 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi