Panini regala a Modena un Batman gigante Realizzato un maxi murales celebrativo

Sulla facciata della Polisportiva Modena Est suggellata l’acquisizione dei diritti dei famosissimi fumetti Dc Comics 

MODENA Modena non sarà famosa come Gotham City, ma di certo ora ha il suo Batman e il merito è della Panini Comics. Un murales gigante campeggia sulla facciata della polisportiva Modena Est ed è il dono che il più famoso editore modenese consegna alla città per celebrare la recente acquisizione dei diritti di pubblicazione in Italia dei fumetti Dc Comics.



«Il Cavaliere Oscuro – spiega Panini Comics in una nota - insieme agli altri supereroi della scuderia Dc, è infatti ufficialmente arrivato a Modena a giugno in occasione dell’inizio delle pubblicazioni Dc da parte di Panini Comics, celebrato con le copertine City Edition, dedicate ad alcune delle più iconiche città italiane (la cover dedicata a Batman era ambientata proprio sulla Torre Ghirlandina a Modena e realizzata dall’artista Lee Bermejo), e trova ora la sua vera e propria dimora nella città emiliana».

Un murales che non deve essere immaginato come un’opera estemporanea, bensì come un vero e proprio pezzo d’arte eseguito da due professionisti famosi in Italia e all’estero. Panini, infatti, ha coinvolto gli street artist romani Solo e Diamond.

«Stilisticamente legato all'alfabeto universale dei fumetti – spiega Panini - Solo nelle sue opere lascia sui muri messaggi realizzati utilizzando un linguaggio fatto di supereroi e personaggi popolari, figure iconiche che tutti, prima o poi, hanno conosciuto, amato e preso a modello. Diamond, invece, rielabora con un linguaggio attuale suggestioni dell'art nouveau - motivi floreali, figure femminili di una bellezza senza tempo - utilizzando accostamenti di colori che variano dal delicato al forte contrasto». «Batman è uno dei supereroi più iconici di tutto il pantheon supereroistico – racconta Solo – e forse la cosa che da sempre colpisce è il fatto che sia uno dei pochi che in realtà non ha superpoteri». «Oltre a Batman – aggiunge Diamond – quello che colpisce sono tutti i personaggi che si porta dietro: ad esempio Joker o Cat Woman. Sono legato alla Cat Woman interpretata da Michelle Pfeiferr che resta nella memoria».

«Il nostro lavoro - raccontano i due street artist - si ispira sempre molto al luogo in cui verrà realizzato. E quindi cerchiamo di trovare un trait d’union tra il vissuto della location e quello che vogliamo esprimere. In questo caso Batman sbarca a Modena e ci sbarca per rimanere sul muro».

L’opera non passa inosservata date le dimensioni e a mettere a disposizioni gli spazi è stata la Polisportiva Modena Est (viale Indipendenza 25), con la collaborazione di Arci Modena e Paff! (l’annuale manifestazione modenese Pensieri a Fumetti Festival).

«Il murales verrà portato a termine – prosegue ancora Panini - in concomitanza con la manifestazione Lucca Changes, il community event più importante d’Europa che anche quest’anno festeggia il mondo del fumetto (e non solo) in ogni sua sfaccettatura».

Dunque a un mese dal successo del Batman Day 2020, che ha riunito tutti gli amanti del supereroe sotto il segno del motto “Giù il mantello, su la maschera!”, «celebriamo di nuovo uno dei più importanti personaggi dell’universo fumetto - conclude Panini - con un’opera maestosa che lo ritrae insieme all’inseparabile Robin e che riconferma ancora una volta la nostra attenzione e il nostro attaccamento verso la città». —

GIB

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi