Covid, altre classi con casi di positività e bimbi e studenti in isolamento

Si ricorda che l’Azienda USL predispone immediatamente i tamponi per le classi e il personale docente delle sezioni dove vengono individuati casi positivi in studenti.

L'Ausl di Modena informa che è stato disposto l'isolamento domiciliare per alunni e personale scolastico nelle seguenti scuole:

- Istituto d’istruzione superiore ‘Cattaneo Deledda’ di Modena (1 classe)

- Liceo Wiligelmo di Modena (1 classe)

- Scuola dell’infanzia ‘Agazzi’ di Castelnuovo Rangone (1 sezione)

- Scuola secondaria di I°grado ‘Leopardi’ di Castelnuovo Rangone (1 classe)

- Scuola dell’infanzia paritaria ‘Benassi’ di Medolla (3 sezioni)

- Liceo ‘Paradisi’ di Vignola (1 classe)

- Scuola dell’infanzia ‘Don Ansaloni’ di Nonantola (1 sezione)

- Scuola secondaria di I°grado di Ravarino (1 classe)

- Scuola secondaria di I°grado ‘Fiori’ di Formigine (sede di Casinalbo) – (2 classi)

- Scuola primaria ‘Saltini’ di Carpi (1 classe)

Si ricorda che l’Azienda USL predispone immediatamente i tamponi per le classi e il personale docente delle sezioni dove vengono individuati casi positivi in studenti. Attenendosi alle recenti indicazioni contenute nel Protocollo regionale pubblicato in data 21/09/2020, nelle classi in cui la Sanità pubblica non rileva un contatto stretto tra gli studenti, anche in virtù delle misure di prevenzione del contagio messe in atto, non è previsto l’isolamento domiciliare in attesa del tampone e le lezioni possono proseguire regolarmente con l’obbligo dell’uso della mascherina al banco.

L’obbligo è esteso a tutti gli studenti, personale docente e non dell’edificio scolastico interessato.

Alla luce delle nuove norme nazionali, al di fuori del periodo di frequenza scolastica e in attesa dell’esito del tampone di screening, l’Azienda Usl raccomanda fortemente che i minori e gli operatori seguano alcune indicazioni prudenziali: utilizzare la mascherina anche in ambiente domestico; limitare gli spostamenti da casa unicamente per la frequenza scolastica o altre necessità non rimandabili; misurarsi la temperatura al mattino e sera e in caso di comparsa di febbre sopra 37,5°C o disturbi avvisare il medico curante.