Formigine. Assicurazioni a prezzi scontati ma in realtà erano truffe

La Polizia Locale ha bloccato alcuni automobilisti e controllando i documenti si è scoperto che erano stati raggirati e tutto risaliva ad agenzie di base a Caserta



formigine


Prezzi vantaggiosi ma documenti che, di fatto, sono carta straccia: è il caso delle truffe assicurative, sempre più diffuse, specialmente online. Alcuni formiginesi sono caduti nel tranello, lasciandosi probabilmente convincere dal prezzo molto vantaggioso che le polizze offrono. A Formigine, nei giorni scorsi, sono stati registrati dalla polizia locale altri due casi di truffe di questo tipo, per i quali sono in corso indagini. Sono due i cittadini che sono stati trovati in possesso di documenti assicurativi irregolari e che hanno sporto denuncia: uno di loro ha riferito di avere pagato la polizza su internet, l’altro presso un’agenzia di Modena. Marcello Galloni, il Comandante della Polizia Locale, sottolinea come ormai il raggiro delle false assicurazioni sia tristemente diffuso e ammonisce: «Faccio appello affinché le persone non si lascino ammaliare da prezzi super vantaggiosi, che tuttavia nascondono truffe. Soltanto lo scorso anno abbiamo chiuso un’indagine partita in seguito a sette segnalazioni di formiginesi». Conoscere le modalità attraverso cui si sviluppa il raggiro può essere utile, anche perché queste, in pratica, sono finora sempre state le stesse: «Le assicurazioni auto venivano stipulate online, - continua il Comandante - ma i documenti cartacei non risultavano validi una volta presentati agli agenti durante normali controlli. Le verifiche hanno condotto a diversi siti Internet, corrispondenti a nomi di agenzie diverse, ma tutti riconducibili allo stesso gruppo di persone, con base in provincia di Caserta. Il broker di turno, dopo aver incassato i soldi, non li girava alle compagnie assicurative, ignare di tutto, ma inviava comunque per posta la documentazione a chi aveva stipulato la polizza». Non solo truffe assicurative: la settimana, per il comando di Formigine, è stata impegnativa e ha visto la polizia locale impegnata anche in altre attività. Durante un normale pattugliamento sulle strade, un’auto è infatti fuggita al posto di blocco e gli agenti, sempre in prima linea, sono stati costretti all’inseguimento. Dopo essere riusciti a raggiungere il “fuggitivo”, hanno effettuato tutti i dovuti controlli: il conducente è stato trovato in stato di ebbrezza, senza patente e senza assicurazione auto. Così il veicolo è stato sequestrato ed è stata rilevata la sanzione amministrativa conseguente. Sempre allo stato di ebbrezza del conducente è da ricondurre l’incidente stradale che ha portato un veicolo a ribaltarsi su via Stradella. Fortunatamente non ci sono state gravi conseguenze per il conducente, ma l’automobile è andata distrutta. Naturalmente la polizia locale continua anche i controlli anti-assembramento, dai quali emerge che, i formiginesi, in tal senso sono molto diligenti; dal Comando, infatti, hanno registrato dalla cittadinanza comportamenti corretti. —