Castelnuovo Videomessaggio di Luca Toni: «La rapina è alle spalle, grazie a tutti voi»

L’ex attaccante è stato vittima insieme alla famiglia di un raid nella propria abitazione: «Quanta solidarietà, ripartiamo»

CASTELNUOVO. Aveva chiesto “rispetto e privacy” per sé e in particolare per la propria famiglia. Era il 24 ottobre quando, a due giorni dalla tremenda rapina che lo aveva coinvolto assieme a moglie e figli, Luca Toni scriveva un messaggio sui propri canali social. Da quel giorno il silenzio, un attimo di stop dalla scena pubblica che lo vede spesso protagonista in particolare sulla piattaforma Instagram. Un comprensibile periodo di pausa interamente dedicato a cancellare giovedì 22 ottobre. Quella sera un gruppo di malviventi si era introdotto nella casa della famiglia del calciatore che da tempo risiede a Montale di Castelnuovo. Lo scopo quello di rubare, le modalità quelle di un vero e proprio raid violento con tanto di armi e colpi proibiti.

Visualizza questo post su Instagram

Grazie a tutti di Cuore 🙏🏽♥️

Un post condiviso da Luca Toni (@luca_toni.9) in data:



Ore di grande paura e tensione che, però, rappresentano fortunatamente il passato. I Toni, infatti, hanno voltato pagina. A raccontarlo lo stesso bomber cresciuto nel Modena e campione del monde nel 2006. Già perché, Toni ha postato un nuovo messaggio social, il primo dopo il “digiuno pubblico” che durava da alcune settimane. Il suo ritorno sul web è ovviamente stato accolto da un mare, si parla di migliaia, di like. Discorso simile anche per i commenti di incoraggiamento. In molti hanno lasciato un pensiero per i Toni, tanti tifosi e anche diversi ex colleghi del mondo del pallone. Tra questi anche i compagni di reparto, due attaccanti come Bobo Vieri e Nicola Ventola. Oppure il grande amico Franck Ribery, francese della Fiorentina e in passato colonna del Bayern di Monaco proprio in compagnia del centravanti modenese. Quindi, ecco, le parole di Toni accompagnate da un sorriso: «Siamo tornati, siamo qua - il riferimento al mondo social - stiamo bene, i piccoli stanno bene». Quindi uno sguardo al presente dopo la “serataccia” di fine ottobre: «Solitamente - spiega Toni - siamo una famiglia che vede sempre il “bicchiere mezzo pieno”. E così ripartiamo a tutto gas, con il sorriso nonostante il momento attuale sia così difficile».

L’attaccante, per chiudere, si è rivolto ai tanti fan e tifosi che nell’ultimo periodo sono stati vicino a lui e alla famiglia: «Ci tengo particolarmente - si conclude dunque il video-messaggio - a ringraziare tutte quelle persone che mi hanno inviato messaggi. Chi conosco e pure chi non conosco. Davvero grazie. Adesso riprenderà la nostra vita normale». —

e.b.. © RIPRODUZIONE RISERVATA.