Maranello La truffa dell’aiutino «Mi offri una birra?» e scappa con 20 euro

Ambulante propone cassette di frutta da un furgone Non restituisce il resto, regala uva e noci avariate e se ne va

maranello

Un furgone bianco, qualche cassetta di frutta e un atteggiamento, nella fase iniziale, apparentemente affabile: «Salve, noi ci conosciamo, si ricorda di me? Sono l’amico del suo collega…». È la truffa delle “cassette di frutta” e in questi giorni è arrivata anche a Maranello.


Sono principalmente le persone over 60 ad essere raggirate: a bordo dei loro furgoni, ambulanti malintenzionati, perlustrano accuratamente le strade alla ricerca di potenziali vittime a cui avvicinarsi. E l’altro giorno, uno di loro, a bordo di un furgone bianco van, ha deciso di avvicinarsi al signor E.C., 67enne di Maranello, che era a passeggio in via Carducci, nei pressi del centro: «Si è spacciato come il figlio di qualcuno che avrebbe lavorato per me – testimonia l’uomo – e io sul momento sono rimasto spiazzato. Ho pensato che non lo conoscevo, ma sa com’è, alla nostra età…».

Dopo avere cercato di confondere le idee dell’uomo, l’ambulante è passato alla mossa successiva. «Mi ha dato – continua E. C. – un sacchetto di noci chiedendomi di fare pubblicità alla sua impresa che, mi ha detto, è qui a Maranello. Poi mi ha spiegato che il nome di tale impresa era riportato sul sacchetto, ma non era vero, non c’era scritto nulla».

A quel punto, il signor E. C. ha iniziato a sospettare che ci fosse qualcosa di strano ma, allo stesso tempo, era probabilmente confuso dalla tecnica del truffatore.

Accortosi di ciò, l’ambulante ha giocato la sua seconda carta: quella della compassione.

«Ha iniziato a dire di avere un bimbo piccolo - aggiunge – e mi ha chiesto di pagargli almeno la birra. A quel punto uno cosa fa, non dà una mano? Ma ho fatto una stupidaggine, gli ho dato una banconota da 50 euro, aspettandomene indietro 45. Invece lui me ne ha dati solo 30, è corso verso il furgone, mi ha dato una cassetta d’uva e poi è andato via». Oltre il danno, la beffa: «Sia noci che uva – conclude amareggiato – sono avariate. Non ho subito un gran danno, però un po’ dispiace. Ho deciso di segnalare sperando che non capiti ad altre persone».