Covid in Emilia Romagna.  2mila 219 nuovi positivi e 48 deceduti. Modena ancora prima con 517 nuovi casi. Sette i deceduti

Su oltre 22.300 tamponi effettuati 2.219 nuovi positivi, di cui 984 asintomatici da screening regionali e attività di contact tracing. Sono 332 i guariti. Il 95% dei casi attivi in isolamento a casa, con sintomi lievi La percentuale dei nuovi positivi sui tamponi eseguiti scende al 9,9%, dal 17,6% di ieri. Fatti anche 3.774 i test sierologici. L'età media nei nuovi positivi è di 45 anni

Calano di circa un centinaio, rispetto ai 605 di ieri, i nuovi casi di positività al Covid registrati nel modenese nelle ultime 24 ore. Ma la nostra provincia si conferma la prima per numero di nuovi casi, in questa ondata;  staccando di circa 200 la provincia di Bologna che ne ha registrati 360.

Emergenza Coronavirus nel modenese, Silvana Borsari: "Numeri elevati e situazione impegnativa"

Anche oggi si registrano delle vittime. Nel modenese altri 7 lutti. Tre donne a Modena, rispettivamente di 92, 84 e 91 anni. Tre persone a Carpi di 96, 90 e 71 anni. Infine a San Cesario una donna di 90 anni

Dei 517 nuovi positivi, 377 hanno eseguito il tampone per presenza di sintomi, 38 sono stati individuati in quanto contatti di casi già noti, 9 sono risultati positivi agli screening sulle categorie più a rischio, per 93 casi è in corso la ricerca epidemiologica. I sintomatici sono 377, gli asintomatici 140.

A livello regionale, dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 93.285 casi di positività, 2.219 in più rispetto a ieri, su un totale di 22.381 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è oggi del 9,9%, rispetto al 17,6% di ieri.

Modena al centro dell'epidemia. Il prof Clini: "Siamo più vulnerabili rispetto alla prima ondata"

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 984sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 304 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone e 456 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 45,2 anni.

Su 984 asintomatici, 361 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 65 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 4 con gli screening sierologici, 21 tramite i test pre-ricovero. Per 533 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

La situazione dei contagi nelle province dell’Emilia-Romagna vede Modena con 517 nuovi casi e Bologna con 360, a seguire Reggio Emilia (241), Ravenna (230), Rimini (207), Piacenza (200), l’imolese (120), Ferrara (117). Poi Parma e Forlì (entrambe con 81 casi), e Cesena (65).

Questi, dunque, i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali - relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Effettuati 22.381 tamponi, per un totale di1.895.816. A questi si aggiungono anche 3.774 test sierologici.

I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a oggi sono 57.268 (1.839 in più di ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 54.570 (+1.781 rispetto a ieri), il 95,2% del totale dei casi attivi.

Purtroppo, si registrano 48 nuovi decessi:

  • 20 in provincia di Bologna (9 donne rispettivamente di 69, 79, 81, 86, 87, 88, 91 anni e 2 di 85 anni; 7 uomini di cui 2 di 74 anni, uno di 78, uno di 80, 2 di 84 e uno di 85 anni; altre 4 donne nell’imolese, rispettivamente di 41 anni, 90 anni e 2 di 80 anni);
  • 8 in quella di Reggio Emilia (3 donne, una di 64 anni e 2 di 86 anni, e 5 uomini di 84, 85, 87, 92, 93 anni);
  • 7 in provincia di Modena (6 donne rispettivamente di 70, 84, 91, 92 e due 90enni, e un uomo di 96 anni),
  • 7 in quella di Ravenna (3 donne di 77, 87 e 89 anni e 4 uomini di 73, 74, 82 e 92 anni),
  • 3 in quella di Parma (tutte donne, rispettivamente di 81, 83 e 91 anni);
  • uno a Piacenza (un uomo di 88 anni),
  • uno a Ferrara (un uomo di 87 anni) e
  • uno in provincia di Forlì-Cesena (un uomo di 79 anni di Cesenatico).

Dall’inizio dell’epidemia di Coronavirus, in Emilia-Romagna i decessi sono complessivamente 5.115.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 247 (dato stabile rispetto a ieri), 2.451 quelli in altri reparti Covid (+58).  

Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 12 a Piacenza (dato invariato rispetto a ieri), 17 a Parma (invariato), 26 a Reggio Emilia (+1), 64 a Modena (+2), 66 a Bologna (+2),  1 a Imola (-2), 20 a Ferrara (invariato), 11 a Ravenna (-3), 6 a Forlì (dato invariato), 1 a Cesena (invariato) e 23 a Rimini (invariato).

Le persone complessivamente guarite salgono a 30.902 (+332 rispetto a ieri).

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi:

  • 10.023 a Piacenza (+200 rispetto a ieri, di cui 90 sintomatici),
  • 8.202 a Parma (+81, di cui 48 sintomatici),
  • 13.659 a Reggio Emilia (+241, di cui 185 sintomatici),
  • 16.662 a Modena (+517, di cui 377 sintomatici),
  • 18.460 a Bologna (+360, di cui 147 sintomatici),
  • 2.269 casi a Imola (+120, di cui 52 sintomatici),
  • 4.542 a Ferrara (+117, di cui 6 sintomatici),
  • 5.667 a Ravenna (+230, di cui 116 sintomatici),
  • 3.521 a Forlì (+81, di cui 57 sintomatici),
  • 2.932 a Cesena (+65, di cui 51 sintomatici) e
  • 7.348 a Rimini (+207, di cui 106 sintomatici).