Modena piange Benny, un barista illuminato

MODENA Una tragedia che ha sconvolto Modena. È scomparso improvvisamente ieri mattina Roberto Benintende, per tutti Benny. A Modena non potevi non conoscerlo, tanto era contagiosa la sua simpatia, la sua capacità di mettersi a disposizione degli altri, la sua intraprendenza, la sua voglia di essere entusiasta per ogni nuova avventura.

Benny era una istituzione al Caffè dell’Orologio, poi aveva portato la sua professionalità in piazza XX Settembre e anche al Bollicine di viale Amendola. Benny era un marchio di fabbrica al punto che aveva deciso, proprio negli ultimi anni, di diversificare anche il suo impegno imprenditoriale, iniziando nuove avventure anche nell’ambito dell’abbigliamento.


La notizia, che si è sparsa in città nella tarda mattinata, ha gettato nello sconforto tutti coloro che lo conoscevano. Tante le dimostrazioni di affetto arrivate in redazione e scandite sui social da colleghi dei locali, commercianti del centro storico, associazioni come Modenamoremio, con la quale aveva più volte collaborato. —