Modena. La neve è in arrivo anche a bassa quota

Un vortice freddo atteso per mercoledì porterà i fiocchi anche nelle città della pianura

Modena.Mecoledì vortice freddo con neve a bassa quota. Ci attende una settimana decisamente movimentata sul fronte meteorologico, con l'inverno che entrerà prepotentemente sulla scena italiana. A confermarlo è 3bmeteo.com .

 “Una delle regioni più colpite dal peggioramento sarà proprio l'Emilia Romagna” - avverte l'esperto di 3bmeteo.com - “Tra la notte e le prime ore del mattino la neve comincerà a imbiancare tutta la fascia appenninica emiliana, prima di fare la sua comparsa entro metà mattinata/primo pomeriggio anche sulle aree di pianura, specie tra le province di Reggio Emilia, Parma e Modena. Proprio in queste aree potremo avere in giornata accumuli anche di qualche centimetro, mentre gli accumuli potranno raggiungere anche i 30-40 cm sulla fascia appenninica a fine evento. Neve che potrà fare la sua comparsa in giornata anche sul Bolognese, compresa la città di Bologna in particolare nelle prime ore del pomeriggio. Le precipitazioni persisteranno anche nella seconda parte del giorno su gran parte della pianura emiliana, con generale attenuazione dei fenomeni attesa tra tarda sera e notte. Il clima sarà freddo, con venti forti da Nord sulle coste e mari molto mossi.”

Fiocchi di neve dunque possibili anche in diverse città del nord e Modena non fa eccezione. Prime precipitazioni arriveranno martedì sera, ma sarà mercoledì che si entrerà nel vivo del maltempo con la formazione di un vortice freddo sul Tirreno.

Ci attendiamo piogge e rovesci diffusi al Centronord, in successiva estensione al Sud entro giovedì. Farà freddo, tanto che la neve cadrà a quote basse al Nord, a tratti anche in pianura su basso Piemonte ed Emilia Romagna, in collina su Toscana e alte Marche. Saranno inoltre possibili forti temporali e locali nubifragi sul versante tirrenico, giovedì in generale al Sud. Il tutto accompagnato da un nuovo rinforzo dei venti che soffierranno anche forti attorno al centro di bassa pressione, con possibili mareggiate e locali disagi.

Non sarà finita qui, in quanto già da venerdì e almeno fino all'Immacolata avremo a che fare con nuove perturbazioni in arrivo dal Nord Atlantico, responsabili di reiterate ondate di maltempo sull'Italia. In un primo momento saranno coinvolte soprattutto le regioni del Nord, con piogge abbondanti, e del versante tirrenico, qui con anche rischio forti temporali e nubifragi.