Lunga fuga con inseguimento e auto speronate Paura tra Modena e Formigine

Un’Audi braccata per un’ora da carabinieri e Polizia locale, rallentata a Maranello e bloccata da un tir

Francesco Dondi

Un’ora di inseguimento tra Formigine e Modena, e di nuovo tra la città e Sassuolo. Un’ora di inseguimento che ha portato a rallentare il traffico sulla Modena-Sassuolo per bloccare un’Audi A3 scura. Modena e il distretto ceramico, poco dopo le 15.30 di ieri, sono stati teatro di un’azione tanto pericolosa quanto fortunatamente senza conseguenze per nessuno degli operanti e dei passanti.


Tutto ha inizio nella zona di Formigine, sulla Giardini Nord, dove le telecamere comunali segnalano il passaggio di un’Audi priva di assicurazione. La Polizia locale di Formigine provvede quindi ad organizzare un posto di blocco, ma l’autista non si ferma, tenta di investire un agente, colpisce l’auto di servizio e si dà alla fuga. Viene quindi diffusa l’allerta con relativa richiesta di supporto. La vettura viene segnalata diretta verso Modena e così si allertano le pattuglie cittadine, che intercettano il fuggitivo. Si tratta di un 29enne di Castelnovo Monti, nel reggiano. Magreta, Colombarone, Maraglia, Tabina, Formigine e Sassuolo: le pattuglie dei carabinieri e dei vigili non mollano la presa mentre c’è chi descrive l’automobilista come particolarmente rilassato e addirittura intento a fumarsi una sigaretta mentre sfreccia a Magreta. Resterà forse una leggenda metropolitana, ma intanto l’uomo decide di scatenare tutta la potenza dell’Audi, portandosi sulla Modena-Sassuolo.

Quella che potrebbe essere la soluzione giusta per seminare gli inseguitori - nell’operazione vengono coinvolte almeno sette pattuglie tra Formigine, Maranello, i carabinieri di Sassuolo e Modena e la Polizia locale cittadina che sarà anche speronata - diventerà però una trappola. L’Arma di Maranello, il Radiomobile di Sassuolo e gli agenti della Polizia locale della città del Cavallino dispongono infatti le auto sulla strada in modo da creare un imbuto che, nonostante le due corsie, lascia passare un solo mezzo alla volta. Una strategia che crea preoccupazione tra i passanti - qualcuno racconterà di aver notato personale impugnare anche la pistola d’ordinanza - ma mette in scacco il fuggitivo. Che quando capisce la situazione opta per un’ultima manovra: ferma l’Audi e prova ad invertire la marcia per andarsene contromano. Ma l’azione fallisce perché impatta contro un camion in un incidente che dà l’opportunità ai carabinieri di Sassuolo, insieme alla Polizia locale di Formigine e Modena, di fermarlo non senza che il 29enne tenti di opporre resistenza. L’auto è intestata ad una persona di Brescia ed è senza assicurazione. L’automobilista, che non ha la patente e si è liberato di una dose di cocaina, oggi si presenterà in tribunale per la direttissima. Dovrà rispondere di resistenza a pubblico ufficiale. È stato inoltre segnalato come consumatore di droghe e dovrà pagare migliaia di euro di multa per le varie violazioni al codice della strada. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA