Contenuto riservato agli abbonati

Il ricordo di Alex Bonucchi.  La fidanzata, il calcio, il pub «Sarai sempre con noi»

Il ricordo della sorella Alice: «Fa male tornare a casa e sapere che non ci sei»

MODENA I social network, come accade sempre più di frequente, si trasformano nel contenitore dei ricordi. E così è stato anche nella giornata di ieri. In tanti, infatti, hanno voluto lasciare un messaggino di saluto ad Alex. Chi lo conosceva bene come la sorella Alice e la fidanzata Miriana. Poi gli amici, lo staff del Red Lion e anche la squadra di calcio del Rolo. Nella formazione reggiana, il 25enne aveva giocato in Eccellenza. E sempre per lo stesso club aveva allenato i Pulcini. I pensieri si ripeto e commuovono, descrivono un ragazzo solare. Pronto allo scherzo, capace di stare in compagnia e di volere bene. Vanno da Modena e arrivano a Nonantola, dove Alex Bonucchi abitava.

Alice, la sorella, lo ricorda con queste toccanti parole: «Appena ho scoperto che ci hai lasciati non ci credevo, sono scoppiata a piangere. Faccio fatica ad andare a casa e non vederti, a non sentirmi “offendere” per scherzo. Siamo sempre stati amore/odio, ma sempre vicini e insieme. Tutti ti vogliono bene, perché ti fai voler bene da tutti e fai sorridere tutti. Ti ricorderò sempre col sorriso e col drink in mano. Non scorderò mai le litigate fatte da fratello e sorella, le cose dette con rabbia (ovviamente mai pensate realmente), e non scorderò mai le figure del piffero che facevi, e soprattutto gli scherzi a Natale. Stai sempre vicino a me, mamma e papà. Noi saremo vicini a te. Hai spezzato il cuore a tutti. Non è giusto. Ti voglio bene fratello mio. Stacci vicino da lassù».


Un lungo pensiero accompagnato da un mare di commenti: «Ci mancherai» e «Non ci posso credere». Qualcuno si chiede cosa sia accaduto ad Alex. Tutti lo piangono, tra questi c’è anche Miriana che racconta sempre su Facebook: «Ci siamo promessi amore eterno nel bene e nel male. La vita purtroppo ti ha portato via da me troppo presto. Avevamo programmato un futuro insieme, avevamo dei progetti ed è ingiusto che il mio ragazzo mi sia stato portato via così a 25 anni. Non ci sono molte parole da dire, ma sappi che ti amo e ti amerò per sempre anche se la morte ci ha separati. Sarai sempre nel mio cuore amore! Ti amo, riposa in pace».

Anche in questo caso tante le persone che hanno voluto far sentire la vicinanza alla ragazza. Amici e conoscenti che “passando” per le pagine Facebook si sono fermati a ricordare Alex. Tra questi in tanti lo pensano nelle serate spensierate trascorse nei locali della città. Come ad esempio il Red Lion. Dal pub modenese scrive Alessio: «Ho conosciuto Alex nel 2017, in estate. Ho passato diversi momenti con lui, ho conosciuto la sua allegria e il suo buon umore. Si può morire a 25 anni? Purtroppo sì. La gente muore ogni giorno e noi guardiamo tutto accadere senza poter muovere un dito. Siamo inermi di fronte alla morte. È giusto morire a 25 anni? Purtroppo no. Ridete, ridete sempre. E amate. Non permettete alla vita di mettervi alle corde, godetene a pieno». Nel frattempo qualcuno decide di dedicare al 25enne una canzone, “Gli Angeli” di Vasco Rossi. Lo fa accompagnandola con un cuore spezzata in segno di grande dolore.

E poi c’è il calcio, il mondo dei dilettanti. Il mondo che ruota attorno al Rolo. Con i reggiani Alex ha giocato, il tecnico di quella squadra era il modenese Guido Battilani. Questo il comunicato del club calcistico che aggiunge anche la foto del cartellino del centrocampista Bonucchi. Del centrocampista e dell’allenatore Bonucchi. Lui che per un periodo aveva guidato una squadra di giovanissimi atleti: «Ciao Alex! - pubblicano sul web - L’Ac Rolo ti ricorderà sempre per la tua grande simpatia per le tue doti immense di calciatore e di allenatore dei Pulcini. Rimarrai sempre nei nostri cuori!» .

Solo alcuni dei ricordi scritti in una lunga e triste giornata iniziata con la tragica notizia della scomparsa di Alex in Algeria. Lontano da casa. Nonostante questo, però, no sono mancati i pensieri per lui, per la famiglia e per la sua giovane ragazza. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA