Contenuto riservato agli abbonati

La polizia fa irruzione in una casa e trova quattro chili di cocaina

L'operazione nel corso di un'indagine sul traffico di cocaina a Modena. In carcere il custode del carico di droga mascosto nella sua abitazione

MODENA. Quattro chili di cocaina sono stati sequestrati dalla polizia nel corso di una indagine su un vasto giro di tracco di droga nella nostra provincia. La droga costituiva una partita o una sua parte ingente ed era conservata in un’abitazione fuori Modena. L’intestatario, un albanese, è stato arrestato. Dell’operazione si sa ancora poco, dal momento che è ancora coperta dalle indagini in corso, seguite dalla Squadra Mobile della Questura e dalla Procura di Modena.

Seguendo i discorsi di alcuni spacciatori intercettati, sarebbe emerso l’indirizzo di un’abitazione dove veniva custodito un carico di droga. Gli investigatori specializzati in queste indagini, coordinati dal capo della Mobile, dottor Paternoster, hanno individuato il posto. Tre giorni fa l’irruzione in accordo con il sostituto procuratore titolare dell’inchiesta. La polizia ha così trovato un pacco nascosto nella camera da letto contenente ben quattro chili di cocaina. La droga, pronta per essere distribuita e venduta, ora sarà sottoposta ad analisi.

L’abitazione dove era tenuta in custodia è intestata a un albanese 32enne regolare in Italia, un manovale edile che svolge numerosi lavoretti occasionali e quindi ha un ambito di contatti allargati. L’uomo è stato arrestato immediatamente e condotto in carcere a Sant’Anna dove ora si trova a disposizione del magistrato. Ieri si è svolto il suo interrogatorio di garanzia sempre all’interno della casa circondariale.

Al termine il giudice ha convalidato l’arresto in carcere. Il sequestro è solo un tassello di una indagine più complessa che riguarda uno dei traffici di cocaina che passano per Modena o sono destinati ai suoi consumatori. È presto per dire qualcosa di più, dal momento che le indagini sono in pieno corso in più direzioni e l’uomo arrestato pare essere solo un incaricato nella custodia del carico, di proprietà di altri trafficanti.

Sempre la polizia in luglio in un garage dell’Errenord aveva sequestrato cinque chili di cocaina in mano a due peruviani. Altri ingenti sequestri della stessa droga sono stati compiuti in città dai carabinieri tra maggio e novembre. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA