Contenuto riservato agli abbonati

Nonantola, ladri col piccone in pieno giorno:  lavanderia derubata 

Colpita l’attività di Tecla e Luca che si trova in via Battisti «Hanno sfondato la vetrina Tre persone del “mestiere” che hanno agito con precisione»

NONANTOLA. Un furto in pieno pomeriggio e in una strada trafficata. Nemmeno la possibilità di essere scoperti sul fatto ha fermato tre ladri che sono riusciti a rubare alla lavanderia di Tecla e Luca di via Battisti a Nonantola.

Il bottino è di poco più di 200 euro, le modalità sono davvero particolari. A raccontare quanto accaduto è Luca Zoboli che assieme alla moglie gestisce l’attività nonantolana. Proprio Luca che ha avuto modo di visionare le telecamere: «Credo di poter dire che si tratti di persone del “mestiere”. In pochissimo tempo hanno portato a termine la loro opera. Senza indugiare un attimo, con la massima tranquillità.

Dalle immagini si vedono queste tre persone che scendono da una Mercedes. Con loro portano un piccone». L’attrezzo è chiave per il colpo che in effetti va in porto: «Esatto - conferma Luca che poi continua - proprio con il piccone hanno fatto leva sulla porta. Così facendo hanno di fatto divelto il vetro della porta. Si sono quindi intrufolati e sono così entrati dentro la lavanderia. Lì, nella cassa che si sono portati via, c’erano circa 250 euro. Una volta raggiunto il loro scopo sono nuovamente saliti sulla Mercedes e sono schizzati via. Il tutto sarà durato circa due minuti e venti secondi. Poco dopo, poi, ho saputo che una borsetta sparita a Redù e che in causa veniva chiamata una Mercedes scura».

Stesso mezzo e stesso colore protagonista anche di una segnalazione, via social, arrivata da Vignola, zona centro commerciale Pam. Pure in quel caso a sparire una borsetta. —

E.B.

© RIPRODUZIONE RISERVATA