Modena, tre spacciatori arrestati in cinque giorni

Continua il presidio del territorio da parte dei carabinieri specialmente per quanto concerne i controlli antidroga

MODENA. Ieri sera, verso le 19.30 i Carabinieri dI Modena, nel corso di uno specifico servizio antidroga, hanno tratto in arresto un 27enne marocchino, che aveva 35 grammi di hashish già divisi in dosi, evidentemente preconfezionati per essere spacciati. 

Appena i militari si sono avvicinati il giovane è fuggito in bicicletta cercando di allontanarsi, gettando per terra la droga. E’ stato tuttavia inseguito e fermato poco distante da altro personale.  In quel frangente, per tentare la fuga, si è divincolato opponendo resistenza. Il giovane marocchino, irregolare in Italia e già noto alle forse di polizia per reati analoghi, è stato arrestato e dovrà rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale. Oggi la direttissima.


L’altro ieri, sempre nel corso delle ore serali, inoltre i militari, nel corso di servizio predisposto nel Parco XXII aprile dove un 34enne nigeriano è stato denunciato poiché sorpreso nell’atto di cedere una dose di cocaina ad un 42enne modenese.
In tema di attività di contrasto alla diffusione delle droghe, l’Arma di Modena è costantemente impegnata, ne è dimostrazione evidente che tre interventi con arresti, denunce e sequestri sono stati eseguiti negli ultimi cinque giorni, nella città. Già lunedì scorso, infatti, i militari avevano tratto in arresto un 30enne spacciatore tunisino, colto in flagranza di spaccio di una dose di cocaina ad un giovane italiano.