Tortellini, lambrusco e Duomo La moneta che celebra Modena

Creata dalla Zecca di Stato per i collezionisti vuole essere un omaggio all’intera Emilia Romagna, ma ospita diversi simboli della città e del territorio. Sono disponibili 12mila pezzi

MODENA I tortellini e il lambrusco, un omaggio all’Emilia Romagna dal gusto, il termine non è usato per caso, modenese. Il ministero dell’Economia e delle Finanze e il poligrafico e Zecca dello Stato hanno presentato la nuova collezione numismatica 2021 coniata prorio dalla Zecca italiana. La collezione, dedicata agli appassionati delle monete, è composta da 15 soggetti ispirati a storia, arte, sport, scienza, natura ed eccellenze enogastronomiche del Paese.

Ed è proprio in questa particolare categoria che fa capolino Modena. Con i tortellini e il lambrusco, ma non solo. Sulla moneta da cinque euro, sì proprio moneta, compare infatti anche il rosone del Duomo di Modena. Uno dei simboli della città che, per l’occasione, è in compagnia delle torri bolognesi, del galletto romagnolo e pure dell’Arco di Augusto riminese.

La moneta, che ospita pure il parmigiano, è stata prodotta in 12mila esemplari che sono a disposizione sul portale e-commerce della Zecca italiana, oltre che nei punti vendita del poligrafico e Zecca dello Stato. Gli appassionati, però, dovranno aspettare martedì quando queste particolari monete saranno in commercio. Quella dedicata all’Emilia Romagna, con Modena come protagonista, è a disposizione al costo di 25 euro. A creare l’opera “modenese”, la medaglista capitolina Maria Carmela Colaneri.

La stessa, e quei si entra nel campo delle curiosità, che ha messo la “firma” sulla moneta da 2 euro con il ritratto di Dante Alighieri eseguito, nei tempi che furono, da Raffaello.

I tortellini e il lambrusco non sono i solo prodotti dell’enogastronomia presenti della collezione 2021. Una moneta, sempre da 5 euro, è infatti dedicata alla Sicilia. Anche in questo caso, come in quello nostrano, a farla da padrone sono i piatti tipici.

«Le tematiche oggetto di questa edizione - fanno sapere dalla Zecca - vogliono rappresentare un sentimento di unione e coesione nazionale che trova espressione nella celebrazione di personaggi, avvenimenti storici e artisti simbolo della nostra tradizione e della nostra cultura imprenditoriale, ma anche nella gratitudine nei confronti di chi, nell’ultimo anno segnato dalla pandemia, ha messo senza riserve la propria professionalità al servizio della collettività». E proprio in questo senso arriva una novità interessante. Mentre i cinque euro con tortellini e lambrusco non potranno essere utilizzati per gli acquisti di tutti i giorni «nella collezione numismatica 2021 è presente anche la moneta dedicata alle professioni sanitarie, dal valore di 2 euro, che è destinata alla circolazione ordinaria». Tutto questo «a testimonianza del riconoscimento della collettività nel periodo dell’emergenza». Nelle monete, poi, viene riconosciuta «la creatività e il genio italiano celebrati dalle emissioni per Dante, Caravaggio, Morricone». E con loro anche i prodotti tipici di Modena. —

E.B.

© RIPRODUZIONE RISERVATA