Sassuolo, pusher arrestato grazie a "Youpol"

Nei guai un 28enne, incastrato grazie alle segnalazioni dell'applicazioni

SASSUOLO. La Polizia di Stato di Sassuolo ha tratto in arresto un marocchino di 28 anni, irregolare sul territorio italiano, con precedenti, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Grazie anche a diverse segnalazioni pervenute tramite applicazione “Youpol” circa una presunta attività di spaccio nelle adiacenze di piazza San Paolo, nella giornata di ieri gli agenti del Commissariato di P.S. hanno effettuato un servizio mirato di appostamento in quella zona.

Nel tardo pomeriggio, gli operatori hanno concentrato l’attenzione su un gruppetto di persone, che confabulavano tra loro. Una di queste, appunto il 28enne marocchino, a fasi alterne si allontanava dirigendosi verso via San Carlo per poi fare ritorno nel gruppo.

Dopo aver ricevuto una telefonata, il giovane si è quindi portato in via Braida. Sospettando potesse trattarsi di un contatto con un potenziale acquirente di droga, gli operatori lo hanno seguito a debita distanza fino a che non si è introdotto nel cortile di una abitazione dove vi era una persona ad attenderlo.  A quel punto gli agenti hanno deciso di intervenire per effettuare un controllo. Alla vista della Polizia, il marocchino ha tentato di disfarsi di un fazzoletto di carta, prontamente recuperato dagli agenti, contenente 2,26 grammi di cocaina.

Lo straniero è stato trattenuto presso le camere di sicurezza del Commissariato di P.S. in attesa del processo con rito direttissimo, all’esito del quale il giudice ha disposto nei suoi confronti la misura cautelare del divieto di dimora nel territorio di Sassuolo.