Contenuto riservato agli abbonati

Formigine. Sette furti in 7 anni record in via Righi «Siamo esasperati»

Le case di Angela Spezzani sono state prese di mira  in più occasioni dai ladri: «Una volta sono entrati mentre c’eravamo anche noi»

FORMIGINE. Sette furti in sette anni. È l’incubo vissuto da Angela Spezzani, residente a Corlo insieme alla sua famiglia in via Righi.

L’ultimo colpo giovedì sera, tra le 19 e le 20. Il bottino? «Hanno portato via duecento euro in contanti – commenta Righi, esasperata – Ormai in casa non teniamo più niente di valore, abbiamo perso il conto di quante volte sono venuti».


Angela abita in una villetta e, poco più in là, la sua famiglia ha un’altra villa: tutte e tre le abitazioni sono state prese di mira, negli anni, dai topi d’appartamento. Stavolta i ladri si sono introdotti in casa arrampicandosi sulle grondaie, per poi salire sul balcone al primo piano; a quel punto, hanno forzato e aperto la portafinestra.

«Abbiamo trovato a soqquadro bagno e camera da letto – aggiunge – sospettiamo che qualcosa li abbia disturbati e siano dovuti andare via». La denuncia è già stata fatta, ma la Spezzani, che gestisce anche una maglieria proprio su via Righi, appare rassegnata: «Nel luglio 2019 sono venuti all’ora di pranzo, me li sono ritrovata in casa. Mi sono spaventata ma sono uscita per chiamare aiuto e sono fuggiti».

La donna, ripercorre con la mente i bottini accumulati dai criminali che, negli anni, hanno fatto visita alle abitazioni di famiglia.

«La prima volta – dice – portarono via molta roba da mangiare. Poi qualche collana e altre volte dei contanti, ma col tempo ci siamo abituati a tenere sempre meno roba di valore. Il problema è il sentire violati i propri spazi. Anche le case qui dietro sono state prese di mira, uno degli ultimi furti è stato il 23 dicembre. Siamo esasperati, questa è una zona “ricca” ed è presa di mira spesso. L’unica soluzione che riesco a immaginare è cercare di scordare al più presto l’ennesima brutta sorpresa». —