Contenuto riservato agli abbonati

Maranello, piccoli modelli crescono, Gabriele in video con Fedez

La mamma Sara Secchi si rispecchia nella strada del figlio che lo ha portato in passerella e a ottenere la fascia di “Mister Macho Boy” a soli nove anni

MARANELLO. Da Maranello alle passerelle più importanti della moda. Non ha nemmeno dieci anni Gabriele Agosti eppure ha già accumulato un bagaglio di esperienze da fare invidia a tanti modelli. 

Sì, perché Agosti ha cominciato ancora in fasce, ad appena sei mesi. E la storia di come tutto è iniziato, raccontata dalla mamma Sara Secchi, ha dell’incredibile.
«Eravamo in centro a Modena – dice – e Gabriele era nel passeggino. Un talent scout lo ha notato, mi ha fermata e mi ha chiesto se fossi interessata a fare partecipare mio figlio ad un concorso di bellezza per bambini». Saranno stati forse gli occhioni scuri di “Gabri” – così lo chiama con affetto misto ad orgoglio la madre – a fare breccia nel cuore di quel talent scout. Fatto sta che Sara, che da ragazza aveva avuto qualche esperienza nella moda, ha deciso di provare. 
«Conoscevo l’ambiente – dice – ed è un mondo che mi è sempre piaciuto. Quindi ho pensato: perché no?»
Ed ecco quindi la prima esperienza del baby-modello: da Maranello a Varese per “Mister Macho Boy”, un concorso per bimbi fino ai 15 anni, diviso per fasce d’età. L’esito? Gabriele ha vinto. Sì, ma non solo quell’edizione. Tutte, fino allo scorso anno. 
«Ho tutte le fasce – dice Gabriele – e le ho appese in camera mia, per me sono un orgoglio. Sopra c’è scritto “Mister Macho Boy. International Beauty Contest”. Abbiamo anche vinto un viaggio a Barcellona, non vedo l’ora di poter partire». 
Tra i primi ricordi di Gabriele sul set le foto, con i flash e le pose e anche le sfilate.
Da vero professionista, è seguito da un’agenzia, la “Casting Bambini”, e ha realizzato shooting fotografici a partire da quelli per Pitti Bimbo a Firenze col marchio Orso Bruno, e poi Magilla, Gufo, Pirex, Ronnie Kay, Catya Cappelli a Bologna. Una delle sue ultime volte in passerella è stata alla Milano Fashion Week, a settembre, per il marchio internazionale Korn Taylor.
«Mi è piaciuto tantissimo – racconta Gabriele – anche perché ho conosciuto tanti bambini e bambine con cui ho stretto amicizia». 
Sul set il piccolo modello ha conosciuto tanti giovani colleghi come lui, ed è questa una delle cose che più ama di quello che per lui, più che un lavoro, è un vero divertimento. 
Tra le varie cose, c’è anche un’altra esperienza cui il bimbo ha preso parte.
Ha infatti partecipato anche al video del brano “Vorrei ma non posto” di Fedez e J-Ax: la mamma ha risposto a un annuncio in cui si cercavano bambini dalle caratteristiche simili al figlio, capelli lunghi e così via. E così, poco dopo, Gabri era sul set.
«Fedez – dice lui – è simpatico e carino, è stata una cosa nuova e molto bella per me».
Mamma Sara, racconta di come ha visto crescere professionalmente Gabri: «Per lui – dice – è una cosa innata, gli piace, fa tutto con disinvoltura da sempre».
E il giovane modello, per niente timido, conferma. «Quando sfilo - annuisce - mi diverto, sono a mio agio, non mi vergogno anche se ci sono tante persone a guardarmi. Ma la cosa che preferisco di più sono gli shooting fotografici, mi piace mettermi in posa. E adoro riguardare le foto, sono dei ricordi». 
E se da un lato, da grande, Gabriele vorrebbe proseguire su questa strada - e il fratello Edoardo, cinque anni, sta seguendo le sue orme - ha anche un altro sogno nel cassetto: «Vorrei fare il medico legale – dice – perché è un lavoro che mi ha sempre interessato». —
<SC1038,169> RIPRODUZIONE RISERVATA