Modena. Incidente sulla complanare: muore l'appuntato scelto dei carabinieri Massimiliano Tona

MODENA Tragico incidente stradale  nella mattinata del 24 febbraio sulla complanare Einaudi, all'altezza di via Giardini, in direzione Nuova Estense. La vittima è un carabiniere 54enne: l'appuntato scelto Massimiliano Tona. Il militare dell'Arma era di pattuglia con la moto di servizio in compagnia di un collega.

Secondo le prime informazioni acquisite da automobilisiti che hanno assistito impotenti all'incidente, il motociclista avrebbe perso il controllo della sua moto schiantandosi. Inutili i soccorsi, per l'uomo non c'è stato nulla da fare

Quella volta che l'appuntato Tona salvò la vita a una donna

Sul posto polizia locale e carabinieri.

Il comando provinciale dei carabinieri di Modena si stringe con grande affetto attorno ai familiari e agli amici di Massimiliano Tona.

Tona era in servizio nell'Arma da 34 anni, di cui trascorsi sulle strade di Modena a bordo delle autoradio e delle motoradio, «che lo rendevano fiero di essere un componente della Sezione Radiomobile di Modena», ha ricordato il Comandante provinciale, Marco Pucciatti.

«Ci stringiamo intorno ai suoi colleghi, perché per Massimiliano la sezione Radiomobile di Modena era una parte della sua famiglia. Massimiliano, infatti, era figlio di un brigadiere dei carabinieri, anche lui in servizio su una motocicletta dell'Arma e da lui aveva ricevuto tutta la passione per il servizio a favore della comunità modenese». Nella circostanza «ringrazio tutte le autorità, i rappresentanti delle istituzioni, dei corpi sociali e delle migliaia di cittadini della provincia di Modena che stanno facendo pervenire attestati di stima e di affetto per l'appuntato scelto Massimiliano Tona e per chi, come lui, garantisce l'ordine, la sicurezza pubblica e la serena convivenza», ha detto ancora il Comandante provinciale.

«Oggi è il momento della commozione e del ricordo e da Bologna sono immediatamente venuti a dare conforto ai carabinieri colpiti da questo grave lutto il Comandante della Legione Carabinieri Emilia Romagna e personale del suo staff», ha concluso Pucciatti.

“Cordoglio e vicinanza alla famiglia e a tutta l’Arma dei carabinieri” ha espresso il sindaco Gian Carlo Muzzarelli, anche a nome dell’intera comunità modenese, “per la grave perdita subita con la scomparsa di Massimiliano Tona avvenuta nella mattinata di mercoledì 23 febbraio in un incidente stradale.

Il carabiniere 54enne, molto conosciuto in città, dove prestava servizio da parecchi anni e benvoluto anche dai colleghi del Corpo della Polizia locale e delle altre Forze dell’Ordine, lascia la madre, residente in provincia di Reggio Emilia e la compagna con cui viveva a Carpi.

L’incidente, come emerso dai primi accertamenti, è avvenuto sulla complanare Einaudi, nel tratto compreso tra via Giardini e la Nuova Estense, mentre il carabiniere motociclista era in servizio con un collega. Nell’incidente, che ha visto intervenire la Polizia locale per gli accertamenti del caso, non sono stati coinvolti altri mezzi.