Contenuto riservato agli abbonati

Sestola. 24enne fananese cade dal tetto mentre lavora: volo di 6 metri

Sestola. Stava facendo alcune riparazioni sul tetto quando all’improvviso qualcosa è andato storto ed è precipitato: un volo di quasi 6 metri.

Incidente sul lavoro che poteva rivelarsi tragico ieri mattina a Poggioraso (Sestola) nella vecchia sede della Ceramicamica srl, interessata dopo il fallimento del 2017 da lavori di riqualificazione per ospitare una nuova attività, di tipo meccanico. Erano le 10 circa nel complesso situato al civico 84 della Provinciale per Pavullo (Sp 30). Il 24enne N.S. di Fanano stava effettuando l’intervento proprio in vista della ripartenza quando per cause in accertamento (dai primi riscontri sembra si sia trattato di un cedimento strutturale) è caduto. Un volo pauroso, da un’altezza appunto di quasi 6 metri, con un impatto a terra molto forte. È scattato subito l’allarme, che ha portato sul posto in pochi minuti l’ambulanza infermieristica 118 di Fanano (l’Avap di Sestola era già fuori su un altro intervento), i carabinieri di Sestola per i rilievi di competenza, la polizia locale, la Medicina del lavoro e l’elicottero di Pavullo, subito attivato di fronte alla dinamica del trauma, che poteva avere conseguenze devastanti. Solo il 7 gennaio a Guastalla un incidente del tutto simile, ma da un’altezza di una decina di metri, costò la vita al lattoniere Demetrio Zannella di Sorbara, a 50 anni, caduto però da un’altezza di dieci metri.


In questo caso un po’ l’altezza più contenuta e un po’ le modalità d’impatto hanno portato a uno scenario meno drammatico: il ragazzo è rimasto sempre cosciente, ma segnato da forti dolori. È stato quindi caricato sull’ambulanza fino alla piazzola di atterraggio predisposta proprio a Poggioraso, e da qui imbarcato sull’elicottero e condotto al Maggiore di Bologna. A ieri sera non risultava in pericolo di vita, ma con traumi da approfondire. —

D.M.

© RIPRODUZIONE RISERVATA