Contenuto riservato agli abbonati

San Felice Palestra allo stadio: rinasce lo sport soffocato dal Covid

SAN FELICE Uno dei settori più colpiti dalla crisi del virus, è sicuramente quello dello sport. L’amministrazione comunale di San Felice sul Panaro attraverso l’assessorato allo Sport si è impegnata per aiutare le attività sportive penalizzate dalle chiusure delle palestre.


Il Comune ha messo a disposizione lo stadio, dove già il calcio e l’atletica praticavano le proprie attività. Il mini basket, palestra Skip Intro e palestra Body Active hanno aderito subito all’iniziativa. L’imminente arrivo della primavera porterà l’adesione di altre attività.


«È un’ iniziativa nata dalla voglia di aiutare chi era ed è tuttora in grave difficoltà – spiega il consigliere comunale con delega allo Sport, Paolo Pianesani – Abbiamo fin da subito creato i presupposti per partire, i risultati sono sotto gli occhi di tutti, e continueremo ad ospitare gli sport in crisi finché sarà necessario. Ringrazio le associazioni, la polisportiva e l’amministrazione comunale per il supporto ricevuto». I referenti delle diverse attività hanno commentato con grande soddisfazione: «Il basket Under 13 di San Felice ha trovato il suo posto e la sua dimensione nel campo di atletica — fa sapere lo staff della polisportiva e il basket Unione 90 — ringraziano chi ha creduto in noi e nei nostri atleti concedendo questa possibilità».


«Atletica di San Felice ha potuto iniziare la propria attività a settembre 2020 ed essendo attività all’aperto ha potuto continuare ininterrottamente fino ad oggi. Il gruppo di atletica si è reso disponibile ad ospitare all’interno della pista le attività sportive che essendo al chiuso non avrebbero potuto proseguire l’attività (basket, tennis, palestre). Lo spirito di collaborazione è indispensabile per poter cercare di continuare ad offrire sport in sicurezza in questo difficile periodo».


«A seguito della seconda chiusura di centri e attività sportive ci siamo subito attivati e, con il pieno sostegno e appoggio dell’amministrazione comunale, che ringraziamo per la disponibilità, abbiamo continuato a fare attività fisica in piena sicurezza all’aria aperta nelle location messe a disposizione – fanno sapere i ragazzi dello staff di Skip Intro Fitness – continueremo a far fare attività fisica a tutte le persone che lo vorranno fino a quando non ci sarà permesso di riaprire il centro fitness».

«A un anno dall’inizio della pandemia, nonostante la chiusura dell’attività, noi della palestra Body Active — dove Gabriele Gibin — ringraziamo l’Amministrazione comunale per averci messo a disposizione un’area per poter svolgere attività all’aperto e mantenere vivo il desiderio di cominciare insieme».


«Siamo contenti che siano arrivati nuovi gruppi sportivi allo stadio – ha dichiarato il direttore generale dell’Us San Felice Agostino Reggiani – questo ci dà speranza per il futuro. Un grazie all’ Amministrazione comunale, sempre attenta alla soluzione delle problematiche sportive». Una situazione analoga è quella che si sta verificando a Mirandola con la palestra SirO Fitness. Lo staff sfrutterà infatti l’ampio parcheggio per riprendere le proprie attività. L’iniziativa inizia oggi stesso, una parte del piazzale è stata tappezzata da tappeti di erba sintetica e di giorno in giorno verranno trasportati dalla palestra gli attrezzi necessari alle varie attività.


Il direttore tecnico della palestra Simone Valente commenta entusiasta: «Finalmente, dopo mesi di chiusura e incertezze arrivano notizie positive. Da questa mattina, finché sarà possibile, metteremo a disposizione i nostri attrezzi all’esterno, in modo tale che si possa tornare a fare attività fisica. La bella stagione ci viene in contro e dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 19 saremo sempre qui ad accogliere tutti quelli che vorranno passare alcune ore in compagnia, con tutte le norme di distanziamento e protezione.

I nostri abbonati — continua Simone — avranno la possibilità di riattivare il loro abbonamento sospeso da quando abbiamo chiuso, mentre chiunque non avesse un abbonamento può sottoscriverne uno a ingressi. La prenotazione è obbligatoria, noi siamo molto felici di esserci costruiti questa possibilità e non possiamo più stare fermi. Oltre agli attrezzi sarà anche disponibile un corso di CrossFit per piccoli gruppi. Un anno e mezzo fa non avremmo mai immaginato di trovarci in questa situazione, ma oggi, visto il periodo non possiamo fare altro che essere soddisfatti per questa possibilità di fare il nostro lavoro in maniera innovativa. Sempre nella speranza di tornare il prima possibile alla normalità». —