Ligabue torna sul palco del Vox ma questa volta resta in silenzio

Iniziativa “Ultimoconcerto” a sostegno del mondo della musica 

IL FLASHMOB

Erano in centomila l’altra sera collegati in diretta streaming con il circuito dei 130 locali italiani che avevano organizzato un mega-evento live, dal titolo “L’Ultimo concerto?” per accendere i riflettori sul mondo della musica live, di fatto paralizzato da un anno di divieti anti Covid. Annunciati artisti in giro per l’Italia che hanno aderito all’iniziativa. Diodato da un club di Trezzo sull’Adda, Manuel Agnelli da Mezzago, Marina Rei da Roma, e poi Elio e le Storie Tese da Parma, Lo Stato Sociale da Bologna e i Subsonica da Torino, e ancora i Pinguini Tattici Nucleari da Bergamo. Grandi nomi e artisti minori, che per una sera avrebbero dovuto offrire un live alle migliaia di persone che, ormai da mesi, non possono ascoltare musica dal vivo. Tra questi ce n’era uno speciale, e tenuto segreto fino all’ultimo, dal Vox di Nonantola: Luciano Ligabue. Il rocker di Correggio è stato ripreso mentre entrava nel locale che tante volte lo ha visto esibirsi e salire sul palco. Ma una volta davanti al microfono: silenzio. Muto. Così come muti sono stati tutti gli artisti. In silenzio Un silenzio assordante. L’assenza di musica, la desolazione degli spazi vuoti. Il lavoro di moltissimi operatori che culmina su un palco vuoto. La consapevolezza di non poter pianificare una ripresa. La paura che tutto ciò che un tempo c’era potrebbe non tornare mai più. « Non vi abbiamo preso in giro. Abbiamo voluto trasmettervi un messaggio. Farvi capire qual è la situazione in cui ci troviamo - spiega Marcella Pelati di Studio’s - Da un anno, siamo obbligati al silenzio e cerchiamo di galleggiare, di preservarci per un futuro, che ogni giorno sembra allontanarsi. Abbiamo voluto condividere con voi queste sensazioni e, con ancora questo sapore amaro in gola, vi chiediamo tutto il supporto e la comprensione di cui abbiamo bisogno. Un concerto senza musica non è un concerto. un live club in silenzio non è un live club. Da oggi inizia per noi una nuova fase, da oggi vogliamo parlare del prossimo concerto. Abbiamo bisogno di voi! Continuate a seguirci su www.ultimoconcerto.it». —


© RIPRODUZIONE RISERVATA