Mirandola, volevano rubare lo specchio del teatro

La Finanza sorprende il ladro nell’ex scuola ormai predata Si teme colpo su commissione. Bottino restituito al sindaco 

Si era salvato dalle scosse del terremoto e nonostante la sua fragile imponenza era riuscito a superare pressoché indenne i crolli dei calcinacci e i rischi annessi. Ma il grande specchio del teatro Nuovo, tra i simboli di un opulento passato, ha rischiato di sparire e di finire sul mercato nero dell’arte. Il provvidenziale intervento della Guardia di Finanza di Mirandola ha però evitato il furto e ha mandato all’aria il piano di un gruppo di predoni. Ora l’oggetto d’arte è stato riconsegnato all’amministrazione comunale, da tempo impegnata nel cercare una soluzione sociale al decadimento delle ex scuole elementari di via Circonvallazione, ora adibite a deposito. Si tratta di un luogo simil abbandonato, dove trovano riparo senzatetto che allestiscono alloggi di fortuna. Ma hanno trovato interesse anche i predoni del rame, che nel tempo stanno rubando i cavi elettrici. Senza poi scordare i continui furtarelli di roba senza particolare valore di cui ci si accorgerà soltanto quando si andrà a cercare quelle cose senza trovarle. Non a caso in occasione del colpo anche la Polizia locale, coordinata dal comandante Gianni Doni, ha effettuato un altro sopralluogo (come già avvenuto in passato) per prendere ulteriore coscienza della situazione di degrado.

L’intervento della Finanza, in quel momento impegnata in un controllo del territorio, è stato sollecitato da uno sguardo attento della pattuglia che ha notato un uomo – si tratta di un campano – a ridosso della recinzione delle ex scuole. Tra le mani aveva l’imponente specchio che avrebbe appoggiato all’esterno se non fosse scattato immediatamente il controllo. Per lui è invece scattata la denuncia di tentato furto mentre si sta valutando se il colpo fosse stato commissionato magari da qualche collezionista o mercante d’arte. Difficile infatti quantificare il valore del bene, che per le sue vicissitudini ha comunque una storia di peso alle spalle.


Lo specchio, una volta requisito era stato posto sotto sequestro da parte dell’autorità giudiziaria, che ha provveduto poi a dissequestrarlo per restituirlo nei giorni scorsi al Comune senza alcun danno. Il sindaco di Mirandola Alberto Greco ha espresso parole di elogio nei confronti dei militari della Guardia di Finanza “per aver sventato il furto e per l’impegno profuso quotidianamente per garantire la sicurezza sul territorio comunale”. —

F.D.

© RIPRODUZIONE RISERVATA