Donna esce dal supermercato aggredita e rapinata dell’auto

I carabinieri hanno arrestato un 29enne alla guida della Fiat rubata alla 50enne Riconosciuto dalla vittima, è in carcere. Denunciato un suo amico per ricettazione 

Era uno dei tre rapinatori che hanno brutalmente gettato fuori dall’auto una donna davanti al Lidl e poi sono scappati a tutto gas. Lo hanno trovato sulla stessa auto con un suo compare davanti a un casolare abbandonato a Baggiovara usato come rifugio per sbandati e immigrati irregolari. È finito in manette un 29enne tunisino accusato di rapina aggravata. Denunciato il suo connazionale 50enne, in giro sulla stessa auto, per il reato di ricettazione. Ci sono volute solo 24 ore ai carabinieri del Nucleo operativo radiomobile per trovare l’auto presa con la violenza venerdì pomeriggio nel parcheggio del Lidl di viale Amendola. Una rapina che, si è poi chiarito, per ora non ha niente a che fare con un incidente avvenuto a pochi metri di distanza: un rider caduto all’incrocio mentre passavano le auto.

La vittima è una donna 50enne residente in città che aveva appena finito di fare la spesa al supermercato, aveva infilato le buste nel bagagliaio della sua Fiat Panda ed era al volante pronta a ripartire verso casa. In quel momento tre sconosciuti le hanno aperto la portiera e uno di loro l’ha afferrata gettandola fuori. La caduta le ha provocato escoriazioni e lesioni alle ginocchia. La scena violenta ha spinto i passanti a chiamare il 112 e poco dopo è arrivata una pattuglia della polizia seguita dai carabinieri. I militari hanno reso in mano le indagini. Il giorno dopo durante un passaggio dietro l’ospedale di Baggiovara, hanno notato quella Fiat Panda coi due a bordo e l’hanno fermata. Il conducente è stato identificato dalla vittima, dopo che la descrizione aveva destato i sospetti in caserma, ed è stato quindi arrestato sul posto. Il giudice ha convalidato l’arresto disponendo la custodia cautelare in carcere per rapina aggravata. —