Chimar continua a espandersi e acquisisce la veneta Nicolè

L’Ad Arletti: «Un’azienda storica nel settore imballaggi per arricchire la nostra vicinanza ai clienti»

Stefano Turcato

Una nuova acquisizione e un 2021 che si preannuncia con segno positivo al punto da recuperare, con gli interessi, quel poco che era stato perduto nel maledetto 2020 caratterizzato dalla pandemia.


L’azienda di imballaggi e packaging Chimar della famiglia Arletti a Limidi di Soliera continua a espandersi e in tempi come questi fa notizia.

«Non possiamo lamentarci – dice l’amministratore delegato Marco Arletti – perchè investiamo sia per espanderci e garantire una presenza sempre più capillare nei nostri mercati sia per proseguire nella nostra politica che persegue la sostenibilità e la tutela dell’ambiente con l’utilizzo di materiali che possano essere riciclabili».

Tutto questo nonostante i condizionamenti negativi dovuti al Covid.

«Anche noi abbiamo avuto qualche difficoltà lo scorso anno ma abbiamo rimediato alle chiusure forzate prima con le ferie poi con un minimo utilizzo della cassa integrazione. Nel 2020 abbiamo perduto circa un 10% del fatturato ma le nostre stime per il 2021 prevedono un più 15% e quindi andremo oltre il recupero di quanto si era perso. Il nostro fatturato è di 50 milioni di euro e diamo occupazione a 450 lavoratori».

E ora una nuova acquisizione nel Veneto. Chimar ha definito l’operazione per la Nicolè Imballaggi, storica azienda veneta che si occupa della produzione di imballaggi e servizi di confezionamento. La sede è a Conselve, in provincia di Padova, ed è attiva dal 1963: crea imballaggi personalizzati, garantendo livelli di qualità e sicurezza e mettendo a disposizione dei clienti una struttura qualificata di tecnici e personale operativo altamente specializzato in tutte le operazioni che riguardano il processo di imballo dei prodotti.

«Questa operazione – aggiunge Marco Arletti – testimonia la volontà di Chimar di proseguire il percorso di sviluppo per una maggiore focalizzazione nel settore della logistica industriale. È un’opportunità per consolidare la nostra presenza in un’area importante del tessuto industriale italiano quale è la regione Veneto, perseguendo così l’obiettivo di fornire un servizio il più possibile sinergico e vantaggioso per i nostri clienti seguendo una strategia di vicinanza. E siamo già presenti nell’area con sedi in provincia di Venezia e di Treviso».

Il Gruppo Chimar comprende tre società: la capogruppo Chimar, che ora ingloberà anche Nicolé, la Cbm che si occupa degli imballaggi in cartone, e la Bottega dell’Artigianato di Funo di Argelato (Bologna), acquisita nel 2018 e con la quale è stato aperto un polo logistico in provincia di Pistoia. —