Serramazzoni. Addio a Carlo Montanari storico costruttore

Serra. Serramazzoni ha perso un’altra delle sue figure storiche, letteralmente legata alla costruzione del paese nei suoi anni più belli. Nella notte tra domenica e lunedì è scomparso per un improvviso malore che lo ha colto a casa sua, tra i suoi cari, Carlo Montanari, a 83 anni. Inutili tutti gli sforzi del 118: se n’è andato in pochi minuti.

 



È stato uno degli impresari edili che hanno dato corpo alla spinta espansionistica del paese nel periodo d’oro del turismo e delle seconde case. A lui è legata la realizzazione di progetti importanti per i tempi, tra cui il residence Pineta di via Val di Sasso (1978), il Panoramic di viale Verdi (1981), il Giardino di via Tridentina (1983), il Mulino di Via Roma (1986) e il Giardini sulla via omonima in uscita verso Pavullo (1989).

Proprio a Pavullo negli anni ’60 raccolse da giovanissimo una bella sfida: l’intonacatura di tutto Palazzo Domus, senza spaventarsi di fronte alla mole di lavoro. È sempre rimasto artigiano e muratore per tutta la sua vita, costruendo in prima persona, fra mille fatiche. Da tempo in pensione, tra le sue passioni aveva la caccia e il vivace cane labrador Tom, con cui trascorreva giornate intere in cortile. Lascia la moglie Lucia e i due figli Renato e Daniele, oggi l’ultimo saluto alle 9 nella chiesa del SS.mo Crocifisso. —