Contenuto riservato agli abbonati

Modena Furto e rapina in via Beccaria Scappano con soldi e gioielli

Tutto è avvenuto in pochi minuti al primo piano di una palazzina alla Madonnina «Si sentiva un frastuono assordante, erano già col flessibile sulla cassaforte»

MODENA Prima sembrava un furto, poi si è trasformato in rapina, per fortuna senza conseguenze fisiche ma con un bottino ingente.

È accaduto l’altra sera in pieno quartiere Madonnina, più precisamente in via Beccaria. È lì che una piccola palazzina è stata presa di mira da un gruppo di malviventi molto organizzato, che si è scoperto poi essere composto addirittura da quattro persone.

Modena, il furto in via Beccaria si trasforma in rapina



È successo tutto tra le 20.20 e le 20.45 di mercoledì sera. Tempo di uscire per una commissione. Una signora stava facendo rientro a casa con la figlia quando, sistemando l’auto in garage, ha cominciato a sentire un rumore assordante provenire dal retro. Nessun elettrodomestico in funzione, «ci ho messo un attimo - ha commentato la signora Flavia - a collegare questo suono assordante all’utilizzo di un flessibile, anche perchè mi sono spostata e ho visto diverse scintille arrivare da quella finestra». Così, mentre da fuori cercavano di tenere bloccati i ladri dentro l’appartamento, dentro i ladri non mollavano la cassaforte e continuavano con il flessibile: «Sono stati momenti un po’ concitati, fatto sta che i ladri sono stati costretti a buttarsi dalla finestra per scappare: si sono lanciati e hanno continuato a fuggire a piedi per una cinquantina di metri verso via Foscolo». È lì che un terzo uomo faceva da palo e un altro in macchina li attendeva a motore acceso per darsi alla fuga più velocemente. Prima, però, c’è chi ha provato ad inseguirli e uno dei ladri si è trasformato in rapinatore, minacciando l’uomo con un cacciavite. Sono così fuggiti con un bottino piuttosto ingente fatto di oggetti preziosi e soldi. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA