Zocca, si sente male all’asilo: bimba di 5 anni salvata dall’elisoccorso

La piccola alunna del “Ronchi” è stata trasportata a Modena Sta meglio ma è ricoverata al Policlinico per accertamenti

Un tranquillo pomeriggio all’asilo ha rischiato, improvvisamente, di prendere una piega amara e inaspettata, a causa di un malore avvertito da una piccola alunna. È quanto successo ieri all’asilo Ronchi di Zocca, quando una bambina di soli cinque anni ha iniziato a sentirsi male, manifestando i sintomi tipici di una crisi convulsiva. Le maestre e tutto il personale presente nella struttura scolastica non si sono però fatti spaventare, allertando prontamente i genitori e i sanitari, che sono subito giunti nel centro del paese, a pochi passi da piazza Martiri della Libertà, dove sorge l’edificio. Mobilitato anche l’elicottero del 118, che ha subito preso il volo da Pavullo verso l’altro versante Appenninico. Al loro arrivo, il personale medico ha cercato di mantenere un clima sereno, spegnendo le sirene in prossimità dell’asilo, in modo da non destare scompiglio tra gli altri bambini presenti. Per facilitare il passaggio dell’ambulanza sono stati anche interrotti i lavori in via Mauro Tesi, con gli operai che si sono subito adoperati per consentire il passaggio del mezzo senza ulteriori perdite di tempo.

Una volta entrati, medici e infermieri hanno poi tranquillizzato i piccoli alunni, dicendo loro che si trattava di un semplice controllo e che non avrebbero dovuto preoccuparsi per la loro compagna. La bambina si era nel frattempo calmata e la situazione era tornata sotto controllo. Dopo alcune verifiche i medici hanno confermato che si trattava di un lieve attacco di convulsioni e data la disponibilità immediata dell’aeromobile, hanno preferito trasportare la bambina presso il reparto di pediatria del Policlinico di Modena, dove si trova, tuttora, per effettuare alcuni accertamenti. In questo modo è stato possibile eseguire l’elettroencefalogramma, al fine di verificare eventuali problemi nell’attività celebrale. Fortunatamente, dunque, solo un grande spavento per i genitori e le maestre, ma anche per tutti i cittadini zocchesi, che si erano allarmati e insospettiti alla vista dell’ambulanza davanti all’asilo e ancor di più dell’elicottero del 118 che atterrava nell’elisoccorso di via Don Stradi. —


© RIPRODUZIONE RISERVATA