Vaccinazioni nel Modenese: dal 12 aprile possono prenotare le persone da 70 a 74 anni

E' possibile prenotare attraverso: farmacie private e comunali; corner salute di alcuni ipermercati e supermercati Coop della provincia di Modena; prenotazione telefonica al numero dedicato 059 2025333 (dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 18 e il sabato dalle 8 alle 13). Fascicolo sanitario elettronico; Portale Cupweb ; App ERsalute

Mentre prosegue l’attività vaccinale con l’obiettivo di concludere, nel giro di pochi giorni, la somministrazione delle prime dosi agli over 80, si ampliano le fasce d’età che possono prenotare il proprio appuntamento presso uno dei punti vaccinali dell’Azienda USL di Modena.

 

Da lunedì 12 aprile potranno prenotare anche le persone da 70 a 74 anni, nate negli anni dal 1947 al 1951 compresi, vale a dire oltre 40mila persone assistite in provincia di Modena.

Il 19% di questi, pari a circa 7800 persone, è già stato vaccinato (con prima dose), in quanto appartenenti a categorie a rischio (persone estremamente vulnerabili) o al mondo del volontariato sanitario che è già stato immunizzato per la sua funzione fondamentale di supporto, in particolare alla campagna vaccinale e al sistema di emergenza-urgenza.

Così come avvenuto per le altre fasce di popolazione, l’Azienda USL di Modena ha individuato diverse modalità di prenotazione (indicate sotto). Ci si attende come al solito un picco nelle prime giornate, con relativo sovraccarico dei canali sia fisici che telefonici e digitali (in particolare questi ultimi ricevono le prenotazioni da tutto il territorio regionale): l’invito rimane quello a distribuirsi anche sulle altre giornate dove il carico di contatti si riduce sensibilmente, poiché gli appuntamenti previsti saranno sufficienti per tutti gli aventi diritto, sempre tenendo conto di tutto il carico di vaccinazioni già in essere – sia prime che seconde dosi – per le diverse fasce d’età e di rischio.

 

Persone 70-74 anni - I canali di prenotazione

Inizieranno lunedì 12 aprile le prenotazioni delle vaccinazioni per i cittadini dai 70 ai 74 anni in su (cioè i nati dal 1947 al 1951) residenti in provincia di Modena o anche solo temporaneamente assistiti da un Medico di medicina generale in provincia di Modena. La vaccinazione è gratuita. Non serve la prescrizione medica: bastano i dati anagrafici (nome e cognome, data e luogo di nascita) o, in alternativa, il codice fiscale.


E’ possibile prenotare scegliendo tra uno di questi canali:

  1. Farmacie private e comunali della provincia di Modena
  2. Corner salute di alcuni ipermercati e supermercati Coop della provincia di Modena
  3. Prenotazione telefonica al numero dedicato 059 2025333 (dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 18 e il sabato dalle 8 alle 13).  
  4. Fascicolo sanitario elettronico
  5. Portale Cupweb
  6. App ERsalute

 

Il cittadino dovrà presentarsi puntuale al punto vaccinale portando con sé:

- foglio di prenotazione

- modulo consenso e scheda anamnestica (allegati alla prenotazione) compilati e firmati

- documento di riconoscimento in corso di validità e tessera sanitaria o codice fiscale (se disponibile)

Altre informazioni utili sono contenute nel foglio di prenotazione

 

Per le persone che sono costrette a letto: la situazione va segnalata all’operatore al momento della prenotazione, per la presa in carico della richiesta e la programmazione del vaccino al domicilio, in collaborazione col Medico di famiglia o con le USCA.

 

Proseguono anche le prenotazioni per tutte le altre fasce d’età. Si ricorda infine alle persone che devono effettuare la seconda dose al punto vaccinale di presentarsi con i moduli già compilati e firmati. In caso di smarrimento possono essere recuperati dal sito www.ausl.mo.it.

 

I dati della campagna vaccinale (aggiornati al 9 aprile 2021)

Sono quasi 123mila i modenesi vaccinati: oltre 56mila persone hanno già completato il ciclo vaccinale. In totale sono state 180mila le dosi inoculate in provincia di Modena dal 27 dicembre 2020 al 9 aprile 2021.

Sono questi i dati generali di una campagna vaccinale che in provincia, nonostante i rallentamenti nelle consegne delle forniture di vaccino, negli ultimi giorni ha superato le 5.000 dosi giornaliere, con una media dal 6 al 9 aprile di oltre 4.700 vaccini al giorno.

Rispetto alle nuove fasce cui è stata aperta la vaccinazione, i cosiddetti “estremamente vulnerabili”, sono già quasi 15mila i soggetti che hanno iniziato il ciclo vaccinale.