Contenuto riservato agli abbonati

La Bassa adesso vuole crescere con i turisti della Ciclovia del Sole

Domani l’inaugurazione del tratto Mirandola - Sala Bolognese che correrà sull'ex tratta ferroviaria Bologna-Verona

MIRANDOLA. E venne il giorno dell’inaugurazione. Per un evento che va oltre lo sport e può fare da volano all’intera economia, al turismo di una buona fetta della provincia. Domani il taglio del nastro dei quasi cinquanta chilometri della Ciclovia del Sole sull’ex ferrovia Bologna-Verona. Per rispettare le misure anti-Covid sarà senza pubblico ma trasmesso in diretta su social, web e tv su tante emittenti che stanno aderendo per far sì che, seppur a distanza, tanti cittadini possano partecipare a questo momento molto atteso.

Un evento di rilevanza nazionale perché, grazie all’apertura di questi 46 km da Mirandola a Sala Bolognese realizzati in due anni dalla Città metropolitana di Bologna, il grande itinerario ciclabile europeo Eurovelo7 Capo Nord-Malta sarà di fatto percorribile da Bolzano a Bologna mentre sono già finanziate e in parte realizzate alcune parti del tracciato Bologna-Firenze.


A partire dalle 10.30 l’evento racconterà l’apertura di questa importante infrastruttura ciclabile che, in prospettiva, può portare tanti turisti (anche stranieri) ad attraversare (e sostare) la Bassa.

A fare gli onori di casa sarà Davide Cassani, ct della nazionale di ciclismo e presidente Apt Emilia-Romagna, che in questi giorni ha percorso in anteprima tutto il lungo asse della Ciclovia: «Un percorso davvero splendido attraverso la campagna emiliana».

Cassani sarà con il giornalista Mario Calabresi, ex direttore de La Stampa e Repubblica e scrittore, che in questi ultimi anni ha raccontato con passione i territori, la mobilità sostenibile e il cicloturismo. Nella seconda parte interverranno il sindaco della Città metropolitana di Bologna Virginio Merola, il presidente della Regione Stefano Bonaccini, il ministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili Enrico Giovannini e l’amministratrice delegata di RFI Vera Fiorani.

Durante la diretta anche tanti interventi in collegamento video, da tutta Italia e non solo: da Paolo Pileri (ideatore e responsabile della Ciclovia Vento Venezia-Torino Eurovelo 8) a Jill Warren (CEO di European Cyclists' Federation) fino ai sindaci di Verona e Firenze Federico Sboarina e Dario Nardella e a Antonio Dalla Venezia (Presidente Comitato tecnico scientifico Bicitalia, FIAB nazionale).

In conclusione gli otto sindaci dei Comuni attraversati da questo tratto di Ciclovia (per il Modenese i primi cittadini di Mirandola, San Felice e Camposanto) comporranno il logo che – in accordo con le 4 Regioni coinvolte - verrà adottato per tutto il tracciato della Ciclovia Verona-Bologna-Firenze: logo realizzato lungo la Ciclovia con i sindaci di Anzola dell’Emilia, Camposanto, Crevalcore, Mirandola, Sala Bolognese, San Felice, San Giovanni in Persiceto e Sant’Agata Bolognese, un territorio con oltre 100.000 abitanti complessivi.

La diretta verrà trasmessa sulla pagina facebook della “Città metropolitana di Bologna” e di altre istituzioni coinvolte, su testate web e tv locali. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA