Contenuto riservato agli abbonati

Roccamalatina. Tommaso Amorati racconta il fascinoso mondo delle api

Nella sua azienda di Roccamalatina 150 arnie diffuse nel raggio di 100 chilometri

ROCCAMALATINA È una passione che Tommaso Amorati aveva già da piccolo. Qualche anno fa è scattata la scintilla e Tommaso, che ora ha 30 anni, è diventato un apicoltore professionista e ha avviato la sua azienda: Apicoltura Amorati, con sede in via Sassi 222 a Guiglia. «La passione – spiega Tommaso – per questo lavoro mi è stata tramandata da mio padre». Piero Amorati, padre di Tommaso, di professione insegnante, aveva iniziato l'apicoltura una quarantina di anni, ma poi smise, conservando però le arnie.

«Le ho sempre viste, fin da bambino, e ho sempre manifestato il desiderio di rimetterle in opera. Così, sette anni fa, con un gruppo di amici che frequentavano la facoltà di agraria a Bologna e dovevano realizzare un progetto per il loro corso di laurea, abbiamo riavviato qualche arnia». Tommaso Amorati ha così imparato la teoria dagli amici, dal padre la pratica. Ha studiato il settore e ha iniziato a fare la sua esperienza, dando concretezza al suo desiderio di bambino. «Nel 2016 abbiamo acquistato una decina di sciami da un apicoltore locale, più che altro per il consumo familiare – racconta – poi abbiamo avuto prime richieste e allora è nata l'azienda a conduzione familiare». Dalle prime dieci, in pochi anni, ora Apicoltura Amorati ne ha in attività 150, dislocate in vari punti del territorio. L'apicoltura di Tommaso Amorati è stanziale e si svolge nel raggio di un centinaio di chilometri: a Guiglia, Monteorsello, Roccamalatina, Zocca nel modenese e a Casalecchio e in Val di Zena a San Lazzaro nel Bolognese.


«Da una cassa in ogni stagione altre nuove – dice Tommaso Amorati – questo ti dà stimolo ad ampliare un po' il patrimonio aziendale, anche se è un lavoro che richiede molto tempo, perchè le visite agli apiari sono abbastanza lunghe».

Il lavoro si svolge durante l'anno anche se in inverno le api di fatto non lavorano. A fine autunno, però, bisogna essere certi che abbiano abbastanza scorte di miele per sopravvivere e passare la stagione fredda. In primavera, quando iniziano le prime giornate con temperatura maggiore di 13 gradi, si iniziano le visite agli alveari, per controllare che le api siano sane e che l'ape regina abbia iniziato a covare.

«Poi il lavoro cresce a ritmo esponenziale – dice ancora – perchè la regina, a pieno regime, depone fino a 2mila uova al giorno, che nel giro di 24 giorni diventeranno 2mila api, gli alveari iniziano ad essere molto popolati e inizia la fase di sciamatura. Quando nasce una nuova regina, la vecchia regina con le api più fedeli esce dall'alveare. Gli sciami che si vedono in giro sono infatti sciami con regine vecchie che hanno abbandonato l'alveare per cercare un nuovo luogo».

È anche questo l'affascinante mondo delle api, che in prirmavera riprendono il loro lavoro. Con le prime fioriture, Apicoltura Amorati produce miele Millefiori primaverile. «I mieli millefiori dipendono dalla disponibilità di fioriture presenti nell'areale di ogni postazione. Lo scorso anno, ad esempio, le analisi hanno riscontrato che nel miele millefiori primaverile erano presenti più di 30 diversi nettari».

La prima grande fioritura però è l'acacia, verso maggio. A Casalecchio, da fine maggio fino a metà giugno, Apicoltura Amorati produce miele di tiglio. Nello stesso periodo a Roccamalatina e a Montecorone di Zocca si fa il miele di castagno, che viene venduto col marchio Sapori e Tradizioni di Modena, così come del resto il Millefiori dell'Appennino modenese che arriva, dopo quello di castagno, da Guiglia, Roccamalatina e Zocca. All'attività di Tommaso collabora tutta la famiglia: il padre Piero insieme a Laura e Francesca, rispettivamente mamma e sorella.

«Oltre al miele, produciamo la pappa reale e quest'anno anche il polline - ha aggiunto Tommaso - su richiesta di alcuni clienti mi piacerebbe produrre anche miele di favo. È un miele che viene immagazzinato dalle api per ilo loro consumo. È più ricco come proprietà nutritive».

Tutti i prodotti dell'azienda Apicoltura Amorati vengono venduti nell'azienda di Guiglia e in alcuni negozi di Roccamalatina. —