Contenuto riservato agli abbonati

Ricoveri e contagi ancora giù nel modenese Solo Pavullo preoccupa

Se la campagna vaccinale continua ad avanzare a rilento, le migliori notizie arrivano sul fronte dei contagi. L’indice Rt della provincia di Modena è sceso a 0,7. Così come i nuovi contagi settimanali ogni centomila abitanti sono ulteriormente scesi arrivando a 161 (ricordiamo che la soglia di allarme è a 250). Solo Pavullo scende più lentamente degli altri distretti: ad oggi è a 191. Nulla di allarmante, ma il direttore generale dell’Ausl Brambilla ha detto che vuole capire cosa sta succedendo. Bene anche i ricoveri che sono 409 (il 5 aprile erano 510). Altrettanto bene la situazione degli isolamenti domiciliari: al 13 aprile erano in isolamento 6.999 modenesi contro gli 8.149 del 5 aprile. Gli attualmente positivi sono 5.217 (erano 6.149 il 5 aprile).

«Il miglioramento è evidente – sottolinea Brambilla – e sicuramente la pressione sulle strutture sanitarie cala, anche se un pò meno di quello che ci si auspicherebbe».


In generale però si avverte un certo ottimismo: «Oggi tutte le fasce d’età registrano trend in discesa e questo riguarda anche le scuole, dove eravamo saliti con i numeri nella prima metà di marzo, prima delle nuove chiusure».

Anche i dati delle ultime 24 ore sono in linea con quanto sta avvenendo da alcune settimane a questa parte. Ieri a Modena i nuovi positivi sono stati 72, con un ricovero in Terapia intensiva e undici negli altri reparti Covid. Ci sono stati anche 4 decessi: un 71enne di Savignano, un 73enne di Ravarino, una 56enne di San Felice e una 97enne di Modena. I nuovi guariti sono stati 325. Vaccinazioni: sono 189.267 le somministrazioni, di cui 131.410 prime dosi, 57.857 seconde.

A livello regionale i nuovi positivi sono 859 su 27.447 tamponi. L’età media dei nuovi positivi è di 41,3 anni. I decessi sono stati 30, compresi i modenesi. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 317 (-14), 2.590 quelli negli altri reparti Covid (-64). —