Contenuto riservato agli abbonati

Serramazzoni Precipita col trattore: 68enne gravissimo

Nestore Baisi è finito giù per una scarpata mentre faceva delle pulizie nel bosco. Portato al Maggiore, è in prognosi riservata

Serramazzoni. Ancora un drammatico incidente col trattore in Appennino, dalla dinamica molto simile a quella che lo scorso 23 ottobre si portò via il 74enne Antonio Zironi a Monzone di Pavullo. Stavolta è successo in un bosco al confine tra San Dalmazio e Ospitaletto, ma ancora in territorio di Serra.

Su una stretta strada sterrata laterale di via Monte Pizzicano, a pochi metri dall’incrocio con la provinciale a Ospitaletto, il 68enne Nestore Baisi è precipitato in una scarpata ribaltandosi più volte con il mezzo. Un volo spaventoso di almeno 15 metri: il trattore si è fermato a ruote all’insù sul fondo dove c’è un ruscello. Unica parziale protezione per il conducente la cabina, che però nell’urto si è deformata molto. Secondo i primi riscontri l’incidente potrebbe essere avvenuto verso le 9.30 ma l’allarme è stato dato solo verso le 11 da due ragazze che correndo sul sentiero, molto frequentato dagli escursionisti, si sono imbattute nell’incidente.


Ampio il dispiegamento di forze: sul posto l’ambulanza 118 di Vignola, l’elicottero da Pavullo, il Soccorso Alpino del Cimone con i tecnici della stazione di Serra, i vigili del fuoco di Vignola e i carabinieri. Le operazioni di estrazione del ferito da quel groviglio di lamiere sono state particolarmente complessa. Il medico anestesista dell’elicottero ha poi provveduto a stabilizzare e immobilizzare l’uomo (rimasto sempre cosciente) sulla barella, che quindi con tecniche alpinistiche è stata recuperata dalla scarpata e portata fino al campo di sopra, dove era atterrato l’elicottero. Che data la gravità delle condizioni, lo ha portato subito al Maggiore di Bologna. Qui, oltre alla rottura di una gamba, gli sono stati riscontrati altri traumi e lesioni che hanno condotto al suo ricovero in Rianimazione, con prognosi riservata. In lacrime i parenti sopraggiunti sconvolti sul luogo dell’incidente.

La dinamica è al vaglio dei carabinieri, ma dalla posizione del trattore e dalle tracce sul terreno parrebbe che il mezzo si stesse inoltrando nel bosco e, poco prima di una curva a U, abbia messo una ruota troppo sull’esterno carreggiata, che avrebbe ceduto all’improvviso. Oppure è possibile che la ruota sia finita fuori durante una manovra. Sul punto è stata trovata una motosega, e il trattore aveva innestata la benna: probabilmente Nestore era uscito per effettuare dei tagli e delle pulizie.

Abita lì nelle vicinanze, in una casa di campagna già sotto Ospitaletto, dove gestisce un’azienda agricola. È molto conosciuto in zona, e non solo: porta abitualmente i suoi prodotti al mercato di Marano, così come nei ristoranti, ma anche in varie postazioni da ambulante svolgendo un servizio di prossimità molto apprezzato da chi vive in questa zona. La notizia dell’incidente si è sparsa in fretta, tra incredulità e angoscia. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA