Modena. Brucia una palazzina a Baggiovara, distrutti tre appartamenti. Ecco come è andata

L’incendio è partito dai lavori in corso sul tetto di un edificio di via Martiniana. Famiglie evacuate, intervento di otto ore

Luca Gardinale

Un intervento durato circa otto ore, con oltre dieci mezzi dei vigili del fuoco arrivati da Modena, Sassuolo e Vignola, tre famiglie evacuate, la strada bloccata e un incendio estremamente difficile da domare. È successo ieri in via Martiniana, la lunga strada che collega Baggiovara alla Nuova Estense, e più precisamente in una delle prime palazzine dopo l’ospedale e il passaggio a livello della Modena-Sassuolo. Poco prima delle 10, il tetto dell’edificio, una palazzina che ospita tre famiglie a fianco della palestra “Corpore”, ha presto fuoco: secondo le prime ricostruzioni, le fiamme sono partite dai lavori che in questi giorni sono in corso sulla copertura della palazzina. Si tratta di un tetto ventilato, e a innescare l’incendio potrebbe essere stato il catrame presente sulla copertura.


Le fiamme si sono quindi propagate molto velocemente, e le persone che in quel momento erano in casa hanno subito lasciato l’edificio, chiamando i vigili del fuoco.

Immediato l’intervento di una squadra di Modena, alla quale nel corso della giornata si sono aggiunte quelle di Sassuolo e Vignola, per un imponente dispiegamento di forza che tra autobotti, autopompe, autoscala e veicoli ausiliari ha superato i dieci mezzi. Un intervento particolarmente difficile, dal momento che l’incendio si è presto esteso a tutto il tetto, raggiungendo anche l’interno dell’edificio e provocando ingenti danni ai tre appartamenti. Sul posto sono intervenuti anche gli agenti della Polizia locale di Modena, che hanno bloccato l’accesso alla via Martiniana all’altezza del passaggio a livello. Durante le operazioni, che si sono concluso intorno alle 18, i vigili del fuoco hanno anche messo in salvo un cane intrappolato in uno degli appartamenti, mentre sul tetto è stato trovato anche un nido con quattro pulcini, che sono stati affidati ai volontari del “Pettirosso”. La conta dei danni proseguirà oggi: di certo quelli agli appartamenti, giudicati inagibili, sono ingenti. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA