Contenuto riservato agli abbonati

Ecco “Uomini di ferro”, il film documentario sulla vertenza Goldoni

L'associazione "Carpi Comune" ha girato un'opera di cinema-verità al presidio permanente 

CARPI. La vertenza Goldoni raccontata in un documentario. Dura oltre un’ora, è stato diretto da Walter Salami jr, con assistente al montaggio Luigi Santomauro, e si intitola: “Uomini di ferro”, il film appartenente al cinema-verità, curato dall’associazione “Carpi Comune”. Luca Fedrigotti e Cesare Galantini di Carpi Comune si sono recati al presidio a girare interviste e immagini ai lavoratori che hanno raccontato i giorni di lotta quando si era ancora nel pieno della bufera.

I 200 giorni di presidio permanente davanti allo stabilimento sono stati immortalati nella pellicola, nella speranza che questa lotta sia di buon auspicio per tante altre situazioni difficili che affliggono i lavoratori.


La cultura del lavoro, come tante volte è stato ribadito, è uno dei valori che più di altri è emerso durante i mesi di lotta in cui gli operai non hanno arretrato di un millimetro. «Le multinazionali non possono venire qui a fare i loro comodi – ripetono i lavoratori – Noi siamo orgogliosi di lavorare qui, tanti si sono trasferiti a Rio Saliceto per la Goldoni, che ha creato un indotto, e questo spirito non ci dev’essere portato via dalle multinazionali. Noi siamo anche una grande famiglia». —