Contenuto riservato agli abbonati

Pavullo, schianto moto contro auto: 47enne incastrato sotto la 500

Per lunghi attimi davvero si è temuto il peggio ma ora è fuori pericolo

PAVULLO. Incidente spaventoso nella sua dinamica ieri mattina a Sant’Antonio, con un motociclista finito incastrato sotto un’auto tanto che per lunghi attimi davvero si è temuto il peggio. Invece adesso può considerarsi fuori pericolo, anche se difficilmente potrà dimenticare il drammatico epilogo della prima domenica di giro libero in montagna, grazie alla zona gialla.

È successo in un attimo verso le 9.30 sulla Giardini Nord: il 47enne serramazzonese G.M. stava salendo con la sua Aprilia 400 in direzione Pavullo, quando nel mezzo del drittone di Sant’Antonio, di fronte alla Caffetteria 2000, si è verificato lo scontro con la Fiat 500 che lo precedeva nella stessa direzione, guidata dalla 51enne C.G., anche lei di Serra. La ricostruzione dell’accaduto è al vaglio degli agenti della polizia Stradale di Pavullo, sul posto per i rilievi (per la viabilità la polizia Locale), ma dai primi riscontri pare che l’urto si sia verificato mentre la 500 stava svoltando a sinistra proprio per entrare nel piazzale della caffetteria. Si tratterebbe dunque di un semi-tamponamento laterale (l’impatto è nella fiancata sinistra dell’auto) mentre effettuava la manovra. Sull’asfalto sono rimasti i segni di una lunga frenata da parte della moto, nel vano tentativo di evitare lo scontro.


Comunque sia andata, l’impatto è stato terribile: la 500 per il colpo si è girata su se stessa tutta sull’altra corsia, con il centauro finito sotto mentre la moto scivolava via dall’altra parte. Immediati i soccorsi, che hanno portato sul posto l’automedica 118 di Pavullo e i volontari dell’Avap di Maranello. A estrarre il centauro, in momenti davvero tesissimi, un vigile del fuoco di Pavullo. Per fortuna l’uomo è rimasto sempre cosciente, per quanto con fortissimi dolori alla schiena. È stato quindi condotto in ambulanza all’ospedale di Baggiovara, dove dopo gli esami è arrivata la sospirata conferma del fuori pericolo. Ci vorrà però tempo per il recupero: è stato ricoverato con una prognosi di non meno di 30 giorni, proprio a fronte del trauma alla schiena.

La moto è stata recuperata dall’Autosoccorso Covili, la 500 è rientrata in autonomia dati i danni limitati: la donna alla guida è rimasta illesa. —

D.M.

© RIPRODUZIONE RISERVATA