Contenuto riservato agli abbonati

Modena: viale Amendola-Pisano, ennesimo incidente Una donna è grave

Negli ultimi giorni coinvolte anche auto della concessionaria «Intersezione pericolosa, cambiare i tempi del semaforo»

MODENA Sono ormai all’ordine del giorno gli incidenti che si verificano lungo viale Amendola all’altezza dell’incrocio con via Pisano. Ieri, verso le 14, l’ennesimo, con più di due veicoli coinvolti e due donne ferite, una in modo grave. La dinamica è sempre la stessa, come raccontano i residenti della zona, stufi e preoccupati dei continui sinistri, e Mirco Bertulu titolare della rivendita di auto usate Primauto 2.0, che in un altro incidente accaduto lo scorso venerdì notte ha visto coinvolte due delle auto in esposizione parcheggiate nello spazio di sua proprietà. «Il problema è la sincronizzazione del semaforo - spiega Bertulu - chi percorre viale Amendola, procedendo verso via Giardini e deve svoltare a sinistra in via Pisano, obbligatoriamente si posiziona in prossimità del semaforo sulla corsia di sinistra.

Il verde scatta in concomitanza anche per chi viaggia sulla carreggiata opposta del viale e proviene da via Giardini. Così, con l’attuale sincronizzazione, chi deve svoltare a sinistra non ha un momento preciso regolato dal semaforo ma deve attendere che non ci siano più veicoli che discendono il viale in carreggiata opposta con il rischio, vista la fila di alberi che dividono i due sensi di percorrenza, di avere zone cieche e incorrere in incidenti che spesso sono gravi vista l’elevata velocità con cui i veicoli discendono il viale quando il semaforo è verde».



Più volte, sia i residenti che il titolare della concessionaria hanno segnalato alla polizia municipale il problema, ma nessun intervento è stato effettuato fino ad ora. Peraltro, nello stesso incrocio, viene segnalato anche un altro problema: l’attraversamento pedonale di via Pisano, sempre in prossimità del semaforo. Venerdì notte poi il titolare della rivendita di auto usate racconta di essere stato chiamato d’urgenza dai residenti perché dopo l’ennesimo incidente i veicoli coinvolti hanno carambolato fino ad invadere la proprietà privata della sua concessionaria, che fa angolo con via Pisano, urtando violentemente due delle auto parcheggiate in esposizione con ingentissimi danni per una di queste in conto vendita. Ora l’auto non è più vendibile - lamenta Bertulu - nell’urto ha subito gravi danni al semiasse anteriore. Chiaro che le assicurazioni risarciranno, ma per me è un danno economico molto alto». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA