“Cavallino” giudicato datore di lavoro ideale

Ferrari è il datore di lavoro più ambito in Italia. Lo ha stabilito la ricerca del Randstad Employer Brand 2021, un’approfondita indagine globale sull'employer branding, vale a dire la reputazione di un’azienda come datore di lavoro. Secondo il sondaggio, il 74,3% di italiani sogna di lavorare nella Casa di Maranello, che si posiziona al primo posto fra le società italiane più attrattive per cinque aspetti: equilibrio fra vita privata e lavorativa, atmosfera di lavoro piacevole, retribuzione e benefit, sicurezza del posto di lavoro e reputazione del brand.

«Questo premio conferma la vicinanza degli italiani a Ferrari e riconosce il nostro impegno per un ambiente di lavoro dove ciascuno possa esprimere la sua passione, creatività e talento – ha commentato Michele Antoniazzi, chief human resources di Ferrari – Formazione, inclusione e benessere sono i temi su cui attualmente siamo più focalizzati, oltre a quelli emersi nella ricerca. Ne sono esempi recenti il programma “Back on Track”, la certificazione della parità salariale fra donne e uomini ottenuta lo scorso anno e le crescenti opportunità formative per le nostre persone».


La ricerca del Randstad Employer Brand 2021 è stata condotta dalla società Randstad su oltre 190.000 persone in 34 Paesi del mondo, con quasi 6.500 aziende che sono state analizzate in modo indipendente per misurarne il livello di attrattività come datori di lavoro. In Italia sono state intervistate 6.581 persone di età compresa tra 18 e 65 anni. —