Contenuto riservato agli abbonati

Sondaggio/ Modena,  in via Panni sottopassaggio o ponte ferroviario? Via alla consultazione

Oggi sono le due soluzioni allo studio da parte di Fer e del Comune di Modena per il superamento del passaggio a livello di via Panni,

MODENA Un sottopasso stradale in linea con l’attuale percorso oppure un sovrappasso ferroviario che consenta di mantenere l’attuale quota stradale? Oggi sono le due soluzioni allo studio da parte di Fer e del Comune di Modena per il superamento del passaggio a livello di via Panni, su cui nelle prossime settimane l’amministrazione intende avviare, con il coinvolgimento del Quartiere 3, una consultazione cittadina, che potrà avvalersi di strumenti diversi, sul modello di quella realizzata per la riqualificazione di piazza Mazzini.

Al tempo stesso si sta conducendo un approfondimento sul possibile riassetto della viabilità del quadrante, valutando se il carico veicolare su via Panni subirà modifiche, anche alla luce delle scelte dell’amministrazione di non proseguire con le espansioni inizialmente previste nell’area dal Piano regolatore vigente. Sono in corso, inoltre, valutazioni per risolvere altre interferenze tra viabilità e linea ferroviaria Modena-Sassuolo, come ad esempio per il passaggio a livello di via Mantegna. Sulla base delle verifiche dell’impatto del nuovo Sistema di controllo marcia treno e delle prime soluzioni infrastrutturali adottate, si valuteranno quindi l’effettiva necessità e le modalità per intervenire in altri nodi.


Infine, nell’ambito dell’efficientamento del trasporto pubblico Modena-Sassuolo, il Comune, in collaborazione con Amo ha affidato uno studio che metta a confronto gli scenari in termini di potenziale efficacia, criticità, costi e risorse necessarie sul medio-lungo periodo, valutando anche più di una tecnologia alternativa al treno, come ad esempio il tram, fermo restando il corridoio riservato rappresentato dal tracciato odierno. —