Contenuto riservato agli abbonati

Modena Flop dei No mask sfrattati dal centro La protesta con le bandiere... dell’Inter

Una festa (nemmeno tanto riuscita viste le poche presenze) per celebrare lo scudetto dell’Inter.

Questa la prima impressione di chi ieri, passando distrattamente dal parco Novi Sad, ha notato il gazebo del gruppo “No Lockdown Emilia Romagna” che come ogni sabato ha svolto la sua manifestazione contro la medicina ufficiale. Per il 90 per cento senza mascherina, i no mask hanno affisso alcune bandiere dell’Inter sotto la tribuna, in segno di protesta.


«A loro domenica in piazza Duomo a Milano hanno lasciato fare di tutto, quindi noi gridiamo “Forza Inter” così ci lasciano tranquilli pure a noi...», ha detto al microfono una delle organizzatrici, l’insegnante di yoga Arianna Toce, particolarmente delusa poiché le autorità non hanno concesso come d’abitudine la cornice di piazza Grande, che peraltro ieri era occupata dalla manifestazione solidale per la Colombia.

Sfrattati dal cuore di Modena, i contestatori della medicina ufficiale si sono dovuti accontentare del parco Novi Sad, con numeri decisamente inferiori rispetto alle ultime uscite. Pochi rinforzi da fuori regione e un centinaio di persone in tutto, tenute sotto controllo da agenti di polizia locale e di Stato, oltre che dai carabinieri.

Il problema noto è l’assenza dell’uso di mascherina, ma stavolta le forze dell’ordine non sono intervenute direttamente anche per evitare le provocazioni verbali che si sono verificate nelle ultime uscite. Sono state fatte fotografie e riprese video per identificare i presenti e inviare come al solito la multa a chi violava le norme antiCovid.

Dal palco gli abituali discorsi che ormai si ripetono da novembre, una sequenza di attacchi a Governo, Aifa e altre istituzioni italiane.

Da «la Tachipirina non è un farmaco» a «siamo sotto dittatura nazista» alcune delle frasi pronunciate sotto gli occhi esterrefatti di chi passava di lì per recarsi verso il centro o di chi sotto l’ombra degli alberi si godeva il bel pomeriggio di sole. —

GIB

© RIPRODUZIONE RISERVATA