Contenuto riservato agli abbonati

Modena. Economia e lavoro Un inserto racconta storie, protagonisti e nuove opportunità

Domani 24 pagine in regalo con la Gazzetta di Modena Un appuntamento quindicinale per approfondire i temi locali

Modena. Alla scoperta delle eccellenze produttive emiliane e dei loro punti di forza ma con la ricerca al tempo stesso delle realtà più innovative e delle difficoltà o dei problemi che emergono nel mondo del lavoro locale. La volontà di raccontare l’economia delle province di Modena, Reggio Emilia e Ferrara per approfondire la conoscenza delle peculiarità di questi territori e raccontare le storie imprenditoriali più curiose e virtuose.
Tutto questo, ma non solo, nel nuovo inserto Economia di Gazzetta di Modena, Gazzetta di Reggio e la Nuova Ferrara che i lettori potranno trovare in regalo da domani assieme al loro giornale. Un appuntamento quindicinale di 24 pagine che verrà sempre rinnovato nei contenuti per avere uno sguardo più ampio non solo sull’economia modenese ma anche su quella dei territori vicini e necessariamente connessi.
 
Nel primo numero dell’inserto i lettori potranno trovare un’intervista all’imprenditore romagnolo Alberto Forchielli, noto al pubblico televisivo per le imitazioni del comico Maurizio Crozza che lo hanno reso famoso anche al di fuori del mondo imprenditoriale e finanziario. Forchielli nelle sue attività e con il suo Fondo Mandarin Capital Partners è da tempo in relazione diretta con l’economia della Cina, un Paese che conosce a fondo, e da qualche anno si è lanciato anche nel settore ceramico assieme al manager modenese Graziano Verdi, con il quale ha dato vita a Italcer, un gruppo ormai consolidato e fra i più importanti nell’ambito della produzione e commercializzazione delle piastrelle.
Fari puntati anche sul mondo del lavoro e le sue contraddizioni con i servizi dedicati ai diritti, spesso calpestati, dei riders che consegnano cibo a domicilio: una battaglia sindacale importante non solo per il futuro di questa categoria ma per tutto l’ambito di quelli che vengono definiti “lavoretti” e per la loro esigenza di evolversi e strutturarsi. 
Un approfondimento particolare nella prima uscita dell’inserto riguarderà i costi vistosamente in salita e la reperibilità ridotta delle materie prime, un tema che angustia i settori industriali con tanti prezzi ormai fuori controllo. 
 
Fra le realtà aziendali si spazierà dal mondo delle cucine, con il design e la tecnica della Smeg di Guastalla, azienda in continua crescita che assume nuovo personale, alla straordinaria “sartoria meccanica” della Vaccari & Bosi di Pievepelago, che da mezzo secolo realizza telai per i grandi marchi automobilistici, un’impresa che ha saputo trasformarsi anche nei momenti difficili dovuti al Covid.
Desta curiosità particolare anche il servizio sulla startup “Ludo Labo” di Modena, un esempio di creatività che sta alla base di un’impresa cooperativa che vuole occuparsi del valore formativo del gioco. L’attività di “Ludo Labo” va dall’ideazione e organizzazione di eventi rivolti al grande pubblico alla formazione nelle scuole e nelle aziende, fino alla progettazione di giochi con finalità educative o prevalentemente ludiche.
Gli oltre 500 anni di storia del Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara, che risale ai tempi degli Estensi, saranno al centro dell’attenzione nella pagina che fra l’altro si occupa dell’ambizioso progetto della cosiddetta Città dell’acqua, tutta da scoprire. 
I servizi saranno completati dalle rubriche curate da fiscalisti e commercialisti, che si occuperanno dei temi di loro competenza, oltre che dagli spazi dedicati a bandi e concorsi. —