Modena. Sequestra la madre e le estorce denaro per comprarsi da fumare

La violenza troppo spesso si nasconde dietro alle mura domestiche, dove è ancora più difficile ribellarsi e chiedere aiuto. Ne sa qualcosa una mamma di 64 anni, vessata per oltre un anno dal figlio 34enne. Una situazione così degenerata che la donna si è vista costretta a fare la cosa più difficile: denunciarlo. Ora, per l’uomo è scattato il provvedimento di divieto di avvicinamento alla madre.

Secondo quanto hanno potuto ricostruire i carabinieri di Quattro Castella (Reggio), l’uomo la picchiava e minacciava per estorcerle i soldi necessari a soddisfare i suoi vizi, quali quello del fumo. In uno degli ultimi episodi, non solo la malmenata, ma l’ha anche chiusa in casa sbarrando la porta con un divano: sono stati i militari a liberarla.


E sono stati sempre i militari a indagare e a scoprire che i rapporti tra madre e figlio erano a tal punto degenerati, con la donna vittima delle sue violenze. Al termine delle indagini, i carabinieri hanno denunciato alla procura reggiana il 34enne di Modena – domiciliato in un Comune della Val d’Enza – accusato dei reati di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali, estorsione e sequestro di persona. Il magistrato titolare dell’inchiesta, condividendo con le risultanze investigative dei militari, ha richiesto e ottenuto dal gip del tribunale di Reggio Emilia l’applicazione nei confronti dell’uomo della misura coercitiva del divieto di avvicinamento alla vittima, prescrivendogli di non avvicinarsi più alla stessa e ai luoghi dai lei frequentati. Gli è vietato anche di comunicare.

Secondo chi indaga, questo inferno andava avanti dal 2020 e sono diverse le circostanze ricostruite nel dettaglio. Un incubo fatto di minacce di morte e botte, calci, schiaffi, spinte contro il muro, con prese al collo. Una volta si è rivolta al pronto soccorso e le sono state diagnosticate lesioni giudicate guaribili in 7 giorni. Sempre con violenza la donna era costretta a provvedere al suo sostentamento, la costringeva a comprargli le sigarette e a saldare i suoi debiti in un supermercato. Poi, c’è quella volta in cui l’ha chiusa in casa, togliendo le chiavi della porta e sbarrando l’accesso con un divano dove lui stesso poi si è appisolato. Ha detto che il diavolo gli aveva detto di farlo. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA