Contenuto riservato agli abbonati

Tragico schianto: motociclista di Medolla investe pedone: muoiono entrambi

Pablo Maglua, 48 anni, della pizzeria “Chico Gusto” stava percorrendo la tangenziale. L’altra vittima è un 73enne

MEDOLLA. Due morti nel tragico incidente stradale sulla tangenziale di Crevalcore. Vittime un pensionato e un conosciutissimo pizzaiolo di origini dominicane, ma medollese d’adozione.

Pablo Maglua, 48 anni, in sella alla sua moto Ducati stava percorrendo la strada sulla provinciale che porta a Ravarino per fare rientro a casa. Attorno alle 16 il tragico schianto.


Maglua ha investito una coppia di pensionati che stavano attraversando la strada. Per il marito, Claudio Ghelfi, 73 anni, non c’è stato nulla da fare. La moglie, invece, non è in pericolo di vita: ora si trova ricoverata all’ospedale Maggiore di Bologna. Sulle cause dell’incidente stanno compiendo le indagini i carabinieri di Crevalcore.

Pablo Colon Maglua era conosciutissimo a Medolla. La sua pizzeria, che gestiva assieme alla moglie Valentina Raguzzoni, è molto apprezzata da un pubblico di tutte le età proprio per la capacità di coniugare la cucina veloce con panini e pizze per i più giovani.

Aveva iniziato proprio come pizzaiolo nel locale del suocero Wolmer all’Osteria del Teatro. Anche lui un nome molto conosciuto nel mondo della ristorazione della Bassa modenese, visto che aveva gestito a San Felice l’ex ristorante Olmone.

Ben presto Valentina e Pablo, quando hanno deciso di mettere su famiglia, si sono organizzati e hanno aperto un locale tutto loro, dove simpatia e cordialità erano di casa. La nascita dei due figli non aveva affatto diminuito la voglia di realizzare cose nuove nella coppia.

Anche in occasione del terremoto, per le conseguenze dei danni allo stabile dov’era ospitato il locale nel 2021, avevano aperto anche un altro ristorante a Cavezzo. Insomma, portare la gente a tavola era la vocazione per entrambi.

Ma Pablo Maglua aveva anche un’altra passione, quella dei motori. Assieme al fuoristrada curava con attenzione la sua due ruote, una Ducati, e con due amici andava spesso a fare dei giri in moto.

Non trascurava nulla esulla strada era considerato un vero professionista delle moto, che conosceva alla perfezione.

Ieri pomeriggio lo schianto su una strada che chissà quante altre volte aveva percorso. Una circonvallazione fatta di lunghi rettilinei e rotonde, in paerta campagna.

Una tragedia inspiegabile su cui i carabinieri hanno il compito di fare piena luce. Sulle cause della sciagura non ci cono dettagli, anche se gli uomini dell’Arma hanno effettuato rilievi e misurazioni dettagliate tra il punto esatto dell’attraversamento e dell’impatto e della moto, con i rottami del mezzo.

Pablo Maglua lascia la moglie e tre figli dai 6 ai 12 anni. La notizia della sua scompasa ha detato grande impressione in paese e nella Bassa. —