Contenuto riservato agli abbonati

Medolla. «Pablo era speciale e allegro» Raccolta fondi per la famiglia

La moglie Valentina, i tre figli, gli amici e il paese in lutto per la morte di Maglua «Il suo Chico Gusto punto di riferimento per la comunità». Funerale giovedì 

MEDOLLA. «Pablo era speciale, sempre cordiale. Quando lo incontravi, ti diceva: “Ciao, Chico” e ti spalancava il suo sorriso allontanando i pensieri».

La moglie Valentina e tutta Medolla ricorda così Pablo Maglua Colon, 41 anni, titolare della pizzeria “Chico Gusto”, che ha perso la vita sabato pomeriggio, dopo lo schianto a Crevalcore, avvenuto mentre stava viaggiando in sella alla sua moto. Maglua ha investito una coppia di pensionati che stavano attraversando la strada. Per il marito, Claudio Ghelfi, 73 anni, non c’è stato nulla da fare. La moglie, invece, non è in pericolo di vita ed è stata portata al Maggiore.


«La notizia del decesso ha portato forte sgomento in tutta la comunità – commenta, addolorato, il sindaco Alberto Calciolari – L’intero paese ora si stringe intorno alla famiglia, alla moglie e ai tre figli. Questo terribile incidente arriva in un momento in cui la situazione era già compromessa dalla crisi dei locali provocata dal Covid. Il locale di Pablo è proprio all’ingresso di Medolla: è un punto di riferimento e lui era di grande simpatia, caloroso, capace di vivacizzare i rapporti umani. Di origine dominicana, si era inserito in modo molto forte nel nostro tessuto locale».

La vicesindaca Graziella Zacchini ricorda come Pablo fosse amato da tutti in paese: «Si era trasferito da oltre dieci anni nella nostra comunità di 6mila abitanti, che è come una grande famiglia. Il terribile incidente è avvenuto in una giornata già di per sè dolorosa: il 29 maggio, l’anniversario del sisma e delle vittime. Il pensiero va ai bambini di Pablo e Valentina: la prima cosa che abbiamo concordato con il sindaco sarà quella di non lasciare la mamma e i figli da soli. Staremo vicini a tutti loro e non mancheremo di aiutarli».

Un sostegno concreto arriva anche dalla medollese Barbara Borra e da chi sta partecipando alla raccolta fondi organizzata per aiutare la vedova e i tre figli. «Pablo e la moglie condividevano tutto: dalla vita personale, all’attività lavorativa alla quale viene a mancare un pizzaiolo – rimarca Barbara – Penso che piuttosto che dei fiori, ci sia necessità di un aiuto concreto. Così mi sono raccordata con la famiglia e mi hanno dato via libera per questa raccolta fondi».

Il 41enne aveva una grande passione per la moto, che condivideva con gli amici, tra i quali Luca Cardinali. «Un mese fa eravamo insieme sulla pista di Misano – aggiunge Cardinali – Era esperto a livello amatoriale e la sua scomparsa ci lascia profondamente addolorati».

Il funerale di Maglua si dovrebbe tenere giovedì alle 9.30 alla chiesa di Medolla, dove si prevede arriveranno numerose persone. —

Serena Arbizzi

© RIPRODUZIONE RISERVATA