Modena, l'alzabandiera per i 75 anni della Repubblica

Alla cerimonia la prefetta Alessandra Camporota, prima di consegnare le onorificenze, ha letto il messaggio del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella

MODENA. Modena ha celebrato la Festa della Repubblica italiana, che mercoledì 2 giugno ha compiuto i 75 anni, con l’alzabandiera a Palazzo del Principe Foresto, sede della Prefettura, sulle note dell’Inno di Mameli. Alla cerimonia  il prefetto Alessandra Camporota, prima di consegnare le onorificenze, ha letto il messaggio del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che ha richiamato a "un 2 giugno nel segno dell'impegno collettivo per il rilancio del Paese e della ricerca di nuove prospettive di sviluppo e modernizzazione" sottolineando come il bene comune sia più importante di ogni particolarismo.

Modena, 2 giugno con alzabandiera e onorificenze per gli eroi del Covid

All’iniziativa hanno partecipato anche il sindaco Gian Carlo Muzzarelli e il presidente della Provincia Giandomenico Tomei, autorità cittadine e parlamentari. Presenti anche gli studenti delle medie Marconi, che hanno intonato l’Inno alla gioia, e quelli dell’istituto Barozzi che hanno letto alcuni brani.

Alla Festa della Repubblica sarà dedicato anche un momento celebrativo durante il Consiglio comunale di giovedì 3 giugno, alle 15.45, nell’ambito del programma di appuntamenti organizzati dal Comitato comunale per la Storia e le Memorie del Novecento. Interviene la docente di di Etica e Responsabilità sociale d’impresa a Unimore Ulpiana Kocollari sul tema “Cittadinanza e responsabilità”. L’iniziativa sarà introdotta dal presidente del Consiglio comunale Fabio Poggi e dal sindaco Muzzarelli.

ELENCO DEGLI INSIGNITI

 

CAVALIERI

 

Cav. Marzio ASCARI- Nonantola

E’ socio fondatore della Società Carrozzai di Nonantola. Nel corso della sua attività lavorativa ha acquisito una particolare specializzazione per il restauro di automobili Lamborghini, diventando uno dei pochi artigiani in grado di restituire lustro alle vetture del prestigioso marchio bolognese.

 

Cav. Geminiano RobertoBANDIERA– Mirandola

E’ Responsabile del Pronto Soccorso, Medicina d’Urgenza e Terapia Intensiva del NOCSAE dell’Ospedale di Baggiovara. In occasione della emergenza epidemiologica da coronavirus il Dr. Bandiera ha organizzato l’attività del Pronto Soccorso e Medicina d’Urgenza dell’Ospedale Civile di Baggiovara e ha partecipato all’Unità di crisi dell’Azienda Ospedaliero Universitaria di Modena.

 

Cav. Elisa BARANI– Modena

Operatore sanitario, è Infermiera Coordinatrice dei tamponi “Drive Trough”. In occasione della pandemia ha gestito la delicata e pericolosa attività di effettuazione dei tamponi.

 

Cav. Lorenzo BARBERINI– Sassuolo

Già Presidente del Corpo bandistico “La Beneficenza” di Sassuolo per circa 40 anni, ha portato il gruppo musicale sassolese a raggiungere livelli di eccellenza.

 

Cav. Marco BARCHETTI– Castelnuovo Rangone

Cardiochirurgo con specializzazione in medicina d’emergenza-urgenza, presta la propria attività presso il Reparto di Medicina d’Urgenza e Pronto Soccorso dell’Ospedale di Sassuolo. Svolge, inoltre, attività di tutoraggio di specializzandi e studenti. E’ un assiduo donatore di sangue.

 

 

 

 

Cav. Antonella BARDANI– Pavullo nel Frignano

Operatore sanitario, è Assistente Sociale Aree Fragili presso l’Azienda U.S.L. di Modena. Nel corso della pandemia si è occupata con dedizione e passione della gestione dei pazienti in situazioni di fragilità sanitaria.

 

Cav. Samuela BETTUZZI– Palagano

Operatore sanitario, è Infermiera presso il Reparto di Medicina Interna dell’Ospedale di Pavullo nel Frignano. Durante la pandemia ha operato in reparti covid, anche oltre il turno di lavoro.

 

Cav. Silvana BORSARI– Spilamberto

E’ Direttore sanitario dell’Azienda USL di Modena. Da sempre è impegnata per i diritti delle donne e dell’infanzia e per la prevenzione e l’assistenza ai minori e alle donne che subiscono violenza di genere. In occasione dell’emergenza epidemiologica ha organizzato e gestito con professionalità e dedizione tutti i servizi sanitari dell’Azienda U.S.L..

 

Cav. Antonio BRAMBILLA - Modena

E’ Direttore Generale dell’Azienda U.S.L. di Modena. Nel corso dell’emergenza epidemiologica da coronavirus ha saputo dirigere con competenza e sagacia la macchina della sanità modenese, acquisendo la stima e la considerazione delle istituzioni e dei cittadini.

 

Cav. Giuseppe CACCAVO–  Formigine

Maresciallo Capo dei Carabinieri,  presta servizio presso la Stazione di Viale Tassoni a Modena. Durante la pandemia il Maresciallo Capo Caccavo ha partecipato alle attività di controllo del territorio della provincia per assicurare il rispetto delle prescrizioni anti contagio.

 

Cav. Claudia CREMONINI– Castelfranco Emilia

E’ attualmente Responsabile del Servizio di Emergenza Territoriale – 118 dell’Azienda U.S.L. di Modena. Nella sua funzione ha contribuito nella gestione dell’emergenza COVID attraverso la pianificazione e lo sviluppo dei percorsi extraospedalieri e nell’organizzazione della rete territoriale.

 

Cav. Davide FERRARI– Formigine

E’ Direttore del Dipartimento di Sanità Pubblica dell’Azienda USL di Modena. Nel corso dell’emergenza sanitaria è stato un punto di riferimento di tutte le istituzioni del territorio, coordinando con sagacia e capacità organizzativa tutto il servizio epidemiologico dell’Azienda U.S.L..

 

Cav. Francesco GELMUZZI– Formigine

Coordinatore del servizio di protezione civile con compiti di direzione del Centro Unificato di Protezione Civile di Marzaglia. Ha partecipato al coordinamento dei soccorsi in occasione delle emergenze di protezione civile del territorio. In occasione della recente emergenza epidemiologica ha partecipato, in rappresentanza della Regione Emilia Romagna, a tutte le riunione del Centro Coordinamento Soccorsi, fornendo il proprio contributo di esperienza e professionalità.

 

 

 

Cav. Maria Paola GIULIETTI– Modena

Responsabile della struttura Semplice di Odontoiatria Sociale dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena fino al 2018, si è occupata in particolare della cura dei disabili e delle fasce deboli.

 

Cav. Adriano GROSOLI –  Spilamberto

Imprenditore nel settore alimentare, produce e distribuisce l’Aceto Balsamico di Modena, esportandolo in 40 Paesi nel mondo. E’ stato tra i fondatori del Consorzio Tutela dell’Aceto Balsamico di Modena.

 

Cav. Rocco PALTRINIERI – San Felice sul Panaro

Imprenditore nel settore dei servizi funebri, è attivo nel mondo del volontariato. E’ Presidente Interregionale del Nord Italia dell’Associazione Nazionale Bersaglieri.

 

Cav. Michele RAITANO– Modena

Presta servizio come Operatore Amministrativo presso la Prefettura di Modena. Nel corso dell’emergenza sanitaria, ha collaborato con professionalità e dedizione alle attività di monitoraggio e di coordinamento degli interventi poste in essere dalla Prefettura.

 

Cav. Sonia RIOLI– Castelnuovo Rangone

E’ Coordinatore Infermieristico presso la Centrale Operativa del 118 e Responsabile di Direzione delle professioni sanitarie presso il Dipartimento di Emergenza e Urgenza dell’Azienda U.S.L. di Modena. Nel corso della pandemia si è occupata della gestione e monitoraggio dei DPI a livello di Dipartimento Emergenza Urgenza per i Pronto Soccorso, di tutti i mezzi di Emergenza Territoriale del 118 e del volontariato provinciale.

 

Cav. Giuseppe RUBBIANI - Maranello

E’  Presidente e fondatore del Gruppo Dierre di Fiorano Modenese, leader nella produzione di protezioni e componenti per l’automazione industriale, con 11 aziende e filiali in Veneto Toscana e Lombardia.

 

Cav. Stefano TOSCANI– Mirandola

E’ Direttore della Struttura  Complessa di Medicina e Chirurgia di Emergenza e Urgenza dell’Azienda U.S.L. di Modena. In tale veste ha gestito tutte le attività di emergenza legate alla pandemia, assicurando il giusto sostegno a tutte le componenti impegnate in prima linea nella lotta contro il virus.