Zona di Sassuolo, atti sessuali con figlia della moglie. Scatta il divieto di avvicinamento

Questa l'accusa con cui i Carabinieri della stazione di Toano hanno denunciato alla Procura di Modena un 47enne abitante nel comprensorio ceramico modenese.

SASSUOLO Atto sessuali sulla figlia minorenne della moglie. Questa l'accusa con cui i Carabinieri della stazione di Toano hanno denunciato alla Procura di Modena un 47enne abitante nel comprensorio ceramico modenese. La Procura modenese, recependo l'esito delle attività investigative dei Carabinieri di Toano, ha richiesto ed ottenuto dal gip del Tribunale di Modena la misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati dalla giovane vittima con la prescrizione del divieto di comunicazione con la ragazza con qualsiasi mezzo.

Provvedimento cautelare che ieri è stato eseguito dai Carabinieri di Toano nei confronti dell'uomo. Secondo quanto ricostruito dalle indagini, l'indagato in più occasioni, dal giugno del 2018, avrebbe molestato sessualmente la figlia dell'attuale moglie reiterando gli approcci prima nel dicembre del 2020 e successivamente, seppur solo verbalmente, a maggio di quest'anno. Condotte denunciate dalla vittima e riscontrate dai Carabinieri di Toano: da qui la denuncia dell'uomo e ora, alla luce della richiesta della Procura modenese concorde von gli esiti investigativi, alla misura cautelare.