Contenuto riservato agli abbonati

Modena “acchiappaturisti”: buoni spesa fino a 100 euro

Iniziativa per i visitatori: aderiscono in 160 tra bar, ristoranti, negozi e musei

MODENA Basta col turismo “mordi e fuggi”. Con una nuova offerta che dà la possibilità di sconti, la promozione per fermarsi a Modena e in altri centri modenesi sarà incentivata direttamente sulle spese turistiche come l’albergo, il bar, il ristorante e anche le aziende agricole che permettano visite per conoscere e acquistare prodotti dell’eccellenza agroalimentare Dop. L’iniziativa parte in questi giorni in concomitanza con un ritorno graduale di visitatori, dopo il boom di presenze degli ultimi anni interrotto dall’emergenza Covid.
 
Modena incentiva le visite con i voucher ai turisti che pernotteranno almeno due notti in città o in altre località della provincia. Riceveranno in omaggio “assegno” fino a un massimo di 100 euro di valore massimo, da spendere in ristoranti, negozi, tour, musei e numerosi servizi turistici nel territorio modenese.
Si chiama “Welcome to Modena” l’iniziativa sostenuta dalla Camera di Commercio di Modena e realizzata con la collaborazione di Apt Servizi Emilia Romagna e Modenatur quale partner tecnico (welcometomodena.it). Il funzionamento prevede che il turista prenoti almeno 2 pernottamenti su welcometomodena.it scegliendo tra più di sessanta strutture ricettive del territorio modenese, dalla pianura all'Appennino. Al suo arrivo nell’albergo/agriturismo prescelto, riceverà in omaggio i voucher di un valore calcolato sul costo del suo soggiorno, prendendo come riferimento la tariffa di pernottamento e colazione.
Nel caso in cui pernotti per due notti tra venerdì e domenica il turista riceverà voucher per un valore pari al 40 per cento del costo del soggiorno.
 
Se pernotterà invece durante la settimana, tra il lunedì e il giovedì, il valore totale dei voucher corrisponderà al 30 per cento della spesa per camera e per la colazione. L'importo massimo di voucher erogabile per ogni soggiorno è 100 euro per ogni camera prenotata, ad esempio: spendendo 200 euro per un soggiorno di due notti, venerdì e sabato, in una camera con servizio di pernottamento e colazione, si riceveranno voucher per un valore di 80 euro da spendere sul territorio
 
Ben 160 le realtà turistiche modenesi coinvolte per la spesa: ristoranti e agriturismi; bar ed enoteche per un aperitivo e degustazioni dei prodotti del territorio; negozi e artigiani nei centri storici di Modena e delle altre località della provincia; musei; servizi di trasporto, tour operator e agenzie. Nell’iniziativa sono comprese anche le aziende agricole che ospitano i turisti per mostrare come nascono prodotti Dop come l'aceto balsamico tradizionale di Modena, il Parmigiano Reggiano, il prosciutto di Modena e naturalmente il Lambrusco.

 

Tra i servizi offerti anche opportunità di benessere e relax alle Terme della Salvarola, corsi di cucina, laboratori, trekking e tante coinvolgenti attività. Con questa iniziativa si mira ad incentivare la scoperta della ricca offerta del territorio modenese da parte dei turisti italiani e stranieri, un’offerta che spazia dalla Motor Valley ai monumenti Unesco, dalle eccellenze enogastronomiche al paesaggio naturale, da scoprire a piedi o in sella ad una bici. L’offerta sarà valida anche in occasione dei grandi eventi del territorio come, ad esempio, il Motor Valley Fest (1 al 4 luglio) 3 il Festival Filosofia (17-19 settembre) (calendario eventi completo consultabile su www.visitmodena.it). —

 

160

Sono le attività interessate al progetto Apt “Welcome to Modena”: alberghi, ristoranti, bar, musei, negozi e operatori turistici.

2

Sono le notti minime di pernottamento per i turisti per potere usufruire dei voucher di sconto.

40

È la percentuale minima di sconto che potrà ottenere il turista che si fermerà a Modena per un fine settimana completo.

100

Sono gli euro di valore massimo rimborsabili secondo questa nuova formula appena entrata in vigore.