Contenuto riservato agli abbonati

Modena. Bambino precipita dalla finestra della scuola

Il piccolo di 4 anni è caduto dal primo piano delle “Carbonieri”. La Procura apre un fascicolo per lesioni colpose

MODENA Un bambino di 4 anni è precipitato dalla finestra della scuola. Paura, ieri mattina alle 10, all’istituto statale d’infanzia Carbonieri di via Emilia est 332. Il piccolo si trovava nella palestra per le attività motoria, collocata al primo piano dell’edificio. L’insegnante di sostegno, per seguire le istruzioni anticontagio, si è avvicinata la finestra per aprirla e non ha avuto modo di intervenire per evitare che il bimbo potesse arrampicarsi e sporgersi nel vuoto prima di precipitare.

Modena, bambino di 4 anni cade dalla finestra dell'asilo



Sul posto è arrivata la Polizia scientifica con il dirigente della squadra mobile Mrio Paternoster e il pubblico ministero Giuseppe Amara. Per i soccorsi è arrivato il 118 che ha trasportato subito il bambino al Policlinico, dove si trova in prognosi riservata, ma con ferite che non sono state giudicate gravi.

Il piccolo, infatti, non ha mai perso conoscenza e da subito è stato chiaro che non si trovasse in pericolo di vita. La caduta, tuttavia, ha fatto presto il giro delle chat di classe, scatenando il timore dei genitori che sono arrivati a scuola.

I compagni di classe, al momento della caduta, si trovavano in un’altra classe e sono stati comunque rassicurati dalle maestre.

«L’insegnante era in palestra con il bimbo, si è un attimo allontanata per aprire la finestra e il bambino in un attimo è caduto – spiega la collega Assunta Perrotta – L’insegnante è molto brava. È bastato un attimo di distrazione per far succedere tutto questo».

I genitori del bambino di 4 anni, che ha problemi di disabilità, sono stati avvisati subito e la mamma è andata in ambulanza con il piccolo. «Il bimbo era vigile, anche se urlava dal dolore – prosegue la maestra Perrotta – Abbiamo cercato di tenere tranquilli gli altri bambini. Stavamo per andare fuori ma abbiamo detto loro che non potevamo perché c’era l’ambulanza. Abbiamo detto loro che un bambino è caduto, ma senza specificare dalla finestra, per tenere tranquilli i bambini».

La Procura, sul caso, ha aperto un fascicolo per lesioni colpose. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA