Contenuto riservato agli abbonati

Pavullo, catena solidale per i bimbi di Capo Verde: 254 paia di scarpe per farli giocare a calcio

Musta, preparatore di portieri, le ha raccolte insieme a tantissimo altro materiale donato da società sportive e amici

PAVULLO. «A quei bambini ho detto che non sarei stato il solito europeo che passa, fa promesse e poi sparisce. Io in questa cosa ci credo, e finché ci riuscirò la porterò avanti».


Il pavullese Musta è uno che conosce il valore della parola data: solo un’emergenza come quella del Covid poteva frenare il suo grande progetto per l’Africa, e ora che siamo usciti dalla stretta, riparte subito la campagna “Avrai sorrisi sul tuo viso” lanciata nel 2019 per portare ai bimbi della città di Mindelo, dell'isola di São Vicente (Capo Verde), scarpe da calcio per non dover più giocare a piedi nudi. La nuova mobilitazione prevede di spedire a fine mese il materiale ancora una volta raccolto con un’eccezionale catena di solidarietà tra società e amici legati al mondo dello sport che Musta, da vent’anni preparatore di portieri, ha attivato.


Sono già la bellezza di 254 le paia di scarpe – usate pochissimo o nuove del tutto – raccolte grazie alle donazioni di Pavullo Fcf, Fonda Pavullese, Asd Serra, Polinago AC, Asd Colombaro, Polisportiva Gaggio, Ac Fiorano, Academy Valsa, Lama 80, Real Dragone, Vignolese, Madonna di Sotto, Polisportiva San Faustino World Child Modena, Virtus Castelfranco, Asd Piumazzo e Scuola portieri “Passione numeri 1” di Piumazzo, di cui Musta è tra i fondatori. Più amici vari.


E poi tantissimo altro materiale: 30 palloni nuovi donati da Paolo Ricci (di Ricci & Caselli Pavullo), 40 da Lorenzo Bertarini (della termoidraulica Thermic di Pavullo) 2 mute nuove da Davide Guidi e Nicholas Bertugli (Real Dragone), 5 da Fabio Paroli (presidente della Flos Frugi Fiorano), 3 da Enrico e Domenico Sernesi (Asd Colombaro), altri 2 completi da Luciano Marchesi (Polisportiva San Dalmazio), 15 casacche estive da Maurizio Berselli (“Tutto per il calcio” di Modena) e abbigliamento vario da Marco Santi (La Veloce di Fiumalbo), Giovanni Morandi (presidente Maranello Sportiva) e Mirko Tosi (responsabile giovanile Real Maranello).


La catena di solidarietà si è estesa alla raccolta del materiale: il Pavullo Fcf ha messo a disposizione un pulmino allo scopo («un grazie sentito ai dirigenti» da Musta). E al lavaggio delle scarpe, effettuato dalla lavanderia Green Wash di Ubersetto a prezzo stracciato. Luca Petrucci di Castelfranco ha poi messo a disposizione quattro fusti per l’invio del materiale. Che però è talmente tanto che ce ne vuole un quinto, offerto da Massimo Micheli (veterinario Ausl) insieme a un contributo sulla spedizione. Dato anche dall’associazione culturale “Amaca” di Pavullo (Carmela Cellurale e Susy Morini) e Massimiliano Caselli (della Caselli Serramenti Pavullo). Ma l’iniziativa ha visto anche la fattiva collaborazione di Filippo Jim Tonelli (mister della Fonda di Pavullo), di Vincenzo Diele e Giancarlo Cornia del Pavullo Fcf, di Francesco Muratori (storico dirigente e allenatore pavullese), Heraldo Pinto (di Vignola) e Valentina Preci, la ragazza che sul campo del Galloni di Pavullo ha composto con le scarpe una grande scritta ricordo con Musta.
Una straordinaria operazione che vede coinvolta mezza provincia, dunque. «Tutto è nato e si è sviluppato col passaparola – nota Musta – incontrando una sensibilità non comune».