Morta a 35 anni per overdose di cocaina Via alle indagini

È stato ascoltato dai carabinieri della Compagnia di Sassuolo il fidanzato della 35enne morta per overdose da cocaina domenica pomeriggio a Formigine.

La donna, originaria di Modena, si è sentita male presso l’abitazione del fidanzato, dove, secondo le prime ricostruzioni, convivevano insieme. Quando l’uomo si è accorto che la donna stava male, ha chiamato i soccorsi. Purtroppo, però, nonostante la corsa disperata all’ospedale, non c’è stato nulla da fare e non è rimasto che prendere atto del decesso.


I carabinieri hanno consegnato alla Procura le verifiche effettuate finora: i militari hanno ascoltato il fidanzato per cercare di ricostruire quanto è accaduto in quei momenti terribili. In particolare, si cercherà di capire da chi è arrivata la dose di stupefacenti assunta dalla 35enne. Al momento non risultano indagati nel fascicolo.

Si attende l’esito dell’autopsia per fare chiarezza.

I decessi per overdose di cocaina, secondo la letteratura tossicologica, sono molto più rari di quelli per overdose di eroina. Il rapporto può essere quantificato da uno a dieci. —